HOME Articoli

Lo sai che? Garanzia Europa e garanzia Italia dei beni di consumo

Lo sai che? Pubblicato il 8 aprile 2016

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 8 aprile 2016

Le principali differenze tra i prodotti con garanzia Italia e quelli con garanzia Europa.

Avete deciso di acquistare un televisore o lo smartphone appena lanciato sul mercato. Vi siete recati dal rivenditore della vostra città o avete provato ad acquistarlo on line ed avete scoperto che è possibile trovarlo ad un prezzo più vantaggioso se scegliete il prodotto con garanzia Europa. Che cosa vuol dire? Sul mercato è possibile reperire il prodotto con garanzia Italia, fabbricato esclusivamente per il mercato italiano, ed il prodotto d’importazione da un paese dell’UE che presenta appunto la garanzia europea. Scopriamo insieme quali sono le differenze tra i due tipi di garanzia per capire se conviene scegliere l’uno rispetto all’altro.

Quali sono le differenze?

Molto spesso siamo in presenza dello stesso prodotto o con delle minime differenze. Tuttavia se si decide per l’acquisto di un prodotto con garanzia Europa, bisogna considerare alcuni aspetti. Vediamo quali:

  • I tempi di consegna: se il prodotto non è già materialmente presente nel negozio, potrebbero verificarsi dei disagi nei tempi di consegna che, per il prodotto d’importazione, sono un po’ più lunghi; di solito ci vogliono da 1 a 3 giorni per il prodotto con garanzia Italia e da 1 a 7 giorni per quello con garanzia Europa.
  • Manuali d’istruzione: differenze si possono avere anche nei manuali d’istruzione, che nel caso del prodotto importato sono multilingua, anche se spesso la lingua italiana non è presente e ciò può creare qualche disagio all’utente.
  • Sconti e promozioni: spesso il produttore prevede sconti e promozioni solo sul prodotto con garanzia Italia, questo, allo scopo di incentivare l’acquisto dei beni destinati al mercato interno.
  • Prezzo d’acquisto: chi ha provato ad acquistare un prodotto con garanzia Europa lo sa, la vera discriminante è il prezzo, si arriva a risparmiare fino a 100–150 euro, su un prodotto dal costo di 1000 euro, che non è poco.
  • Durata della garanzia: per quanto riguarda la durata della garanzia non vi sono differenze, perché è sempre di ventiquattro mesi, salvo pattuizioni differenti.

Che cosa cambia in termini di assistenza?

Le principali differenze sul tipo di assistenza in caso di malfunzionamento del prodotto dipende dal comportamento delle case produttrici. Infatti in alcuni casi può accadere che non tutti i centri di assistenza prendano in riparazione il prodotto che non ha la garanzia Italia. In tal caso sarà necessario spedirlo presso un centro individuato dal produttore o all’estero. Le spese di spedizione possono essere a carico del consumatore o della casa produttrice, a seconda di quanto deciso da quest’ultima. Infine alcuni produttori richiedono costi aggiuntivi per la riparazione, altri no.

Come informarsi?

Per riconoscere se il prodotto che stiamo acquistando sia dotato di garanzia Italia o garanzia Europa bisogna chiedere sempre informazione al venditore. Al di là di questo può essere utile leggere attentamente la scheda tecnica del prodotto. Infine, come abbiamo detto, il prezzo del prodotto con garanzia Europa è più conveniente di quello con garanzia italiana, quindi è un altro elemento per individuare quale categoria di beni stiamo acquistando.

Quale prodotto conviene acquistare?

La scelta tra un prodotto con garanzia Italia ed uno con garanzia Europa deve essere fatta attentamente, tenendo conto sia del vantaggio economico dato dal minor prezzo praticato per il prodotto d’importazione ma anche di eventuali disagi nel caso in cui il prodotto debba essere mandato in assistenza. Bisogna individuare le case produttrici che non fanno differenza, in termini di assistenza, fra prodotti con garanzia Italia e quelli con garanzia Europa.

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Buongiorno, vorrei segnalare alla redazione e ai gentili lettori alcune precisazioni di carattere squisitamente giuridico: l’articolo è abbastanza corretto a mio avviso ma richiede delle specificazioni molto importanti .

    Faccio infatti notare che di fatto non esiste alcuna fattispecie giuridica autonoma chiamata “garanzia europa” ne esiste una “garanzia Italia”: il nostro ordinamento parla di un solo tipo garanzia (quella legale di conformità) che è disciplinata dagli art. 128 e ss Codice del Consumo. Inoltre in Italia esiste un’altro tipo di garanzia inerente ai difetti manifestati da un prodotto venduto: quella prevista dal Codice Civile agli art.li 1490 e ss che è alternativa alla garanzia del codice del Consumo.
    Quindi in Italia abbiamo ben 2 tipi di garanzia : la tutela maggiore viene fornita dalla garanzia del Codice del Consumo a mio avviso…che è il tipo di garanzia a noi tutti nota principalmente.
    Premesso quindi che non esiste alcuna “Garanzia Europa o Garanzia Italia” per il principio di territorialità la normativa italiana contenuta nel codice del consumo in tema di garanzia si applica a tutti gli acquisti effettuati all’interno del territorio dello Stato Italiano (a prescindere che il contratto sia stato concluso direttamente in un negozio oppure online o con altri contratti a distanza).

    Per “Garanzia Europa” molti siti di acqisto online intendono impropriamente dire che il prodotto è d’importazione oppure che non è specificamente destinato alla sola Italia e conseguentemente, come giustamente rilevato dall’articolo, vi possono essere differenze in merito alla tempistica di consegna merce, sui manuali… rispetto ad un prodotto che è stato pensato specificamente per l’Italia o non importato (Garanzia Italia).
    (Si pensi ad esempio ai cellulari che possono avere delle leggere modifiche a livello software se sono d’importazione europea).

    Quindi quella che molti siti chiamano “garanzia europea” è piú che altro una specificazione del prodotto e non è invece una vera e propria garanzia.

    Le uniche differenze di rilievo fra queste Garanzia Europa e Garanzia Italia, come evidenzia l’articolo, stanno solo nell’assistenza: quando si rileva un difetto di conformità per legge in entrambi i casi di queste “garanzie” ne risponde il venditore: sarà questo che dovrà spedire il prodotto in assistenza senza alcun esborso per il consumatore ed a riportarlo a conformità. L’unico vantaggio del conprare prodotti “garanzia Italia” sta nel fatto che il consumatore può recarsi direttamente al centro assistenza autorizzato dal produttore per far valere la garanzia senza dover interpellare il venditore. Quindi sostanzialmente ci sarà solo una tendenziale maggiore celerità nell’assistenza e nulla piú. Questo vantaggio però varia a seconda del Produttore: ci potrebbero infatti essere dei centri assistenza autorizzati che non fanno alcuna differenza fra prodotti d’importazione o non ed altri invece che possono rifiutare la garanzia europa.
    In quest’ultimo casl quindi sarà necessario contattare il venditore per far valere il proprio diritto alla riparazione o i rimedi alternativi alla riparazione (sostituzione prodotto, recesso contratto, diminuzione prezzo) .
    Solo il venditore è legamente responsabile per i difetti di conformità: se vi aiutano direttamente i centri assistenza autorizzati avendo una “garanzia italia” questo è solo un vantaggio aggiutivo he però non sostituisce la responsabilità del venditore al quale ci si può rivolgere per la garazia sia che si tratti di prodotti d’import che no.

    Riassumendo: non esiste alcuna garanzia europa ne italia, esiste solo la garanzia legale di conformità italiana. La differenza fra quella che viene chianata Garanzia Italia e Garanzia Europea non è di fatto una garanzia ma solo una specificazione che il prodotto è d’importazione o meno con i relativi pro e contro che però nulla avranno a che vedere con la garanzia vera e propria
    Costituisce infatti una pratica commerciale scorretta parlare di garanzia europa ; i siti dovrebbero solo specificare “prodotto d’importazione” se proviene dall’estero.

    Quindi fate attenzione e non credete a siti dove parlano di vere e proprie garanzie diversificate!

    Ovviamente il mio è un mero parere giuridico da studente in legge che ha superato l’esame di diritto dei consumatori con la votazione di 28.

    Se ho detto delle castronerie giuridiche invito a segnalarlo fornendo le relative fonti giuridiche, tuttavia reputo alquanto corretto quello che ho appena decritto… Era solo mia intenzione evidenziare il comportamento a mio avviso di certi siti in materia di garanzia.

    Ps: la garanzia legale prevista dal codice del consumo italiano esiste anche in tutti gli altri paesi UE , con delle lievi differenze: esiste infatti una normativa europea valida in tutta l’Europa (questa è l’unica a poter essere chiamata propriamente Garanzia Europea) ed è contenuta in alcune direttive (la principale è la Direttava UE 1999/44/CE che è stata recepita in Italia con l’emanazione del Codice del Consumo).

    Buoni acquisti !

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI