Business | Articoli

Rischio evasione: ecco la classifica delle regioni che evadono di più

10 Agosto 2016 | Autore:


> Business Pubblicato il 10 Agosto 2016



Grandi e piccoli evasori dal Nord al Mezzogiorno, ecco la lista di chi evade di più in Italia.

Il divario tra redditi e consumi consente di delineare, con un certo margine di errore, la cosiddetta economia non osservata, quell’area dell’attività nazionale che non può essere misurata in modo diretto e che risulta costituita da economia illegale, informale o sommersa. Si evince dai dati – recentemente riportati dal Il Sole 24ore- un’economia non regolare, popolata da evasori grandi e piccoli.

La differenza tra redditi e consumi è cambiata negli ultimi anni

Rispetto ai dati di qualche anno fa il trend è cambiato e si evidenziano dati inediti. Se nei primi cinque anni della crisi la differenza tra spese e redditi si era ridotta nelle regioni del Sud ed allargata nel Centro-Nord, con le dichiarazioni fiscali presentate negli ultimi due anni, invece, il divario è diminuito, pur restando superiore al 20 per cento.

La differenza con i dati pre-crisi

La differenza media tra consumi e redditi rispetto ai dati precedenti al 2007 è passata nel complesso dal 24,5% al 21,7%: in leggero rialzo solo in Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna e Toscana.

Quali le Regioni che evadono di più?

Le Regioni a maggiore rischio evasione, secondo i calcoli del Sole 24 ore, sembrerebbero la Calabria, la Sicilia ma anche la più settentrionale Valle d’Aosta. Seguono Molise e Campania. In queste regioni si è infatti registrato una differenza di 100 euro dichiarati ogni 130 euro spesi secondo l’Istat.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA