Business | Articoli

Come notificare un atto giudiziario civile e commerciale negli USA

22 Agosto 2016 | Autore:
Come notificare un atto giudiziario civile e commerciale negli USA

Una guida completa per le notifiche negli Stati Uniti d’America degli atti giudiziari in materia civile e commerciale.

 

Per poter dare avvio o seguito ad un’azione legale in Italia nei confronti di un cittadino italiano o di uno straniero residente negli USA un passaggio ineliminabile è quello della notifica a quest’ultimo dell’atto giudiziario introduttivo del giudizio.

In tali ipotesi è importarte conoscere, dunque, quali siano le possibili modalità di effettuazione della notifica affinchè la stessa possa ritenersi correttamente eseguita.

Ebbene, le modalità di notifica di un atto giudiziario in materia civile e commerciale sono essenzialmente tre: la prima, prevista dalla c.d. legge consolare, è applicabile esclusivamente se il destinatario è cittadino italiano; le ulteriori due, introdotte dalla Convenzione dell’Aja del 15 novembre 1965, sono obbligatorie se il destinatario è un cittadino statunitense.

Notifica negli USA: la notifica mediante la procedura consolare

La procedura consolare [1] di notifica è solitamente esente da spese e prevede l’invio da parte dell’Ufficiale Giudiziario di due copie dell’atto da notificare (esclusa la copia che funge da originale) alle rappresentanze diplomatico-consolari italiane all’estero territorialmente competenti.

Solo nell’ipotesi in cui il destinatario dell’atto da notificare sia un cittadino straniero, le copie inviate necessitano altresì di una traduzione giurata in lingua inglese.

Una volta effettuata o tentata la notifica, la suddetta rappresentanza restituisce all’Autorità richiedente una delle copie ricevute con relata attestante l’avvenuta o la mancata consegna.

Notifica negli USA: la notifica mediante l’autorità centrale

Una seconda modalità di notifica [2], è quella mediante la c.d. autorità centrale.

In sostanza, ogni stato aderente alla predetta Convenzione indica una propria autorità alla quale rivolgersi per la notifica degli atti giudiziari a persone ivi residenti. Per gli Stati Uniti tale autorità è il Ministero della Giustizia ossia il U.S. Departmentof Justice, il quale a sua volta ha delegato la notifica degli atti in materia civile e commerciale alla società privata Process Forwarding International di Seattle, al cui indirizzo (633 Yesler Way – Seattle – WA 98104 – USA) deve essere inoltrata l’istanza di notifica da parte dell’Ufficiale Giudiziario.

Come illustrato per la prima modalità di notifica, anche in tal caso occorrerà inoltrare una duplice copia dell’atto da notifica, unitamente a traduzione giurata se il destinatario è cittadino straniero. Tuttavia, avendo tale notifica un costo fisso di 95 dollari per ogni atto da notificare, in aggiunta, occorrerà allegare la ricevuta dell’avvenuto pagamento tramite carta di credito, bonifico bancario o vaglia internazionale di tale tariffa direttamente alla Process Forwarding International.

Espletato l’adempimento, la suindicata società provvederà a trasmettere al richiedente una copia con relata di notifica attestante l’avvenuta o la mancata consegna dell’atto.

Notifica negli Stati Uniti: la notifica diretta al destinatario

L’ultima modalità utilizzabile per inoltrare un atto giudiziario in materia civile e commerciale ad un soggetto resdiente negli Stati Uniti è la notifica diretta [3] mediante raccomandata ordinaria internazionale (con compilazione dell’avviso di ricevimento di colore rosso).

Tale procedura è applicabile solo per gli Stati destinatari che non abbiano formalizzato alcuna opposizione avverso tale modalità di notifica (è questo il caso degli USA).

Come avviene per le notifiche eseguite per posta in Italia, in tale ipotesi l’Ufficiale Giudiziario dovrà semplicemente spedire al destinatario il plico contenente una copia dell’atto da notificare.

note

[1] DPR 200 del 05.01.1967, Artt. 30 e 75.

[2] Conv. dell’Aja 15.11.1965, Art. 5 lett. a).

[3] Conv. dell’Aja 15.11.1965, art. 10 lett. a).


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA