Diritto e Fisco | Articoli

Cos’è il mutuo liquidità e come ottenerlo

22 Agosto 2016


Cos’è il mutuo liquidità e come ottenerlo

> Business Pubblicato il 22 Agosto 2016



Una forma di mutuo che non prevede l’acquisto di una casa, ecco quali sono i requisiti per ottenerlo.

Quando ci si riferisce ad un mutuo, generalmente il pensiero va all’acquisto di un immobile, che diventa di per sé al contempo ragione del mutuo e garanzia reale per la concessione del finanziamento.

Non sempre tuttavia i due fenomeni sono necessariamente collegati. Esiste difatti il caso del cosiddetto “mutuo liquidità“, uno strumento piuttosto flessibile e che potrebbe iniziare ad offrire, in periodo di interessi bassi, occasioni stuzzicanti.

Mutuo Liquidità: come funziona?

Il mutuo liquidità consiste in un prestito, generalmente più alto in termini di importi erogati rispetto al prestito personale, ma che ha una durata simile al mutuo ipotecario o immobiliare per quanto riguarda gli anni di ammortamento. L’importo erogato può arrivare anche al milione di euro e generalmente non è inferiore a 35mila euro (al di sotto è più corretto parlare di prestiti personali).

Il mutuo liquidità non è legato all’acquisto di un immobile, tuttavia ciò non vuol dire che il prodotto sia esente da garanzie. Vediamo quali.

Mutuo Liquidità: e garanzie richieste

Il mutuo liquidità (come pressoché tutti i prestiti erogati al cliente salvo il “microcredito”puro, per il quale vi rimandiamo al nostro approfondimento Microcredito: piccole idee grandi progetti), richiede una garanzia a fronte dell’erogazione dell’importo concesso.

Generalmente si tratta di garanzie reali, dunque per farla breve, un immobile di proprietà, il cui valore può essere considerato sino ad una percentuale pari anche al 70%. A cambiare dunque rispetto al “classico” mutuo ipotecario non è tanto la garanzia, ma come vengono destinati i fondi che sono erogati dall’istituto bancario.

La ragione per la quale si richiede il prestito, insomma, non è rilevante, a meno che non sia richiesto con esplicita intenzione di consolidare debiti contratti in precedenza, o a scopo speculativo. In questi ultimi due casi difatti il mutuo non è erogabile. Al momento della compilazione della richiesta la banca vorrà dunque conoscere alcuni dettagli rispetto alle ragioni per le quali avete necessità di un mutuo liquidità.

Mutuo liquidità fisso o variabile?

Se vi state chiedendo se sia meglio un tasso fisso o un variabile, o magari un tasso misto, sappiate che per quanto potrete cercare su varie fonti, non esiste una risposta valida in assoluto.

Le variabili che influiscono sulla convenienza di un mutuo sono di vario genere e dipendenti non solo – ovviamente – dalle condizioni del mercato e dai tassi di interesse applicati dalla BCE, ma anche dalla durata del finanziamento e dalle condizioni economiche di partenza, oltre che naturalmente, nel caso del mutuo liquidità in particolare, dalla ragione per la quale il finanziamento viene richiesto.

Si tratta ad esempio di un investimento che porterà verosimilmente a un ritorno economico in tempi brevi? Sarà efficace nel medio periodo? Avrete un momento in cui sarà meglio avere una rata più bassa per poi stabilizzare il pagamento anche eventualmente su cifre un po’ più alte? Da parte nostra possiamo consigliarvi di dare uno sguardo al nostro approfondimento Come scegliere il mutuo più adatto: una guida completa.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA