L’esperto | Articoli

La confusione

25 Giugno 2016 | Autore:
La confusione

Confusione: nozione ed effetti.

Si ha confusione quando le qualità di creditore e debitore si riuniscono in capo alla stessa persona. In questo caso, se non si producesse l’estinzione dell’obbligazione, si avrebbe l’assurdo del debitore che paga a se stesso. Questa situazione può verificarsi:

— per atto fra vivi (ad es., cessione dell’azienda verso la quale il cessionario aveva delle partite di debito art. 2559);

— per atto mortis causa, quando il creditore diventa erede del debitore o viceversa.

Effetti della confusione

La confusione produce l’estinzione dell’obbligazione e l’estinzione delle garanzie eventualmente prestate da terzi. Il fondamento dell’effetto estintivo della confusione si rinviene nel venir meno della struttura del rapporto obbligatorio quale relazione tra un debitore e un creditore (BIANCA).

Tuttavia, non sempre la confusione determina la estinzione dell’obbligazione. Infatti, questo effetto non si verifica:

— in caso di accettazione dell’eredità con beneficio di inventario (art. 490);

— in caso di separazione del patrimonio del defunto dal patrimonio dell’erede (art. 512);

— in caso di titolo di credito girato all’emittente (art. 15 l. camb.; art. 17 l. assegno);

— in caso di società unipersonale (art. 2272).

Quando la confusione si verifica in relazione a diritti reali limitati prende il nome di consolidazione (ad es., usufruttuario, che diventa proprietario del bene che aveva in usufrutto). La confusione, non pregiudica i diritti dei terzi. L’art. 1254 dispone che la confusione non opera in pregiudizio dei titolari di diritti di usufrutto e di pegno sul credito.

Manuale-di-Istituzioni-di-Diritto-Privato



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube