Diritto e Fisco | Articoli

Il cane morde, il proprietario non è responsabile

30 maggio 2012


Il cane morde, il proprietario non è responsabile

> Diritto e Fisco Pubblicato il 30 maggio 2012



Dei danni provocati dal cane non risponde il proprietario, ma colui che lo ha con sé in custodia.

Con una recente sentenza, la Cassazione [1] ha stabilito che è il “detentore” e non il padrone dell’animale ad avere l’obbligo di assumere ogni possibile cautela per evitare e prevenire possibili aggressioni. Dunque, il padrone che chieda all’amico di prendere con sé il suo quadrupede, sia pure per il tempo necessario a fare la spesa, non risponde delle eventuali aggressioni o lesioni provocate dall’animale stesso. Al contrario, ne risponde il custode, anche se per il suo compito non ha ricevuto alcun compenso economico.

La responsabilità vien meno solo se il detentore dimostri che il danno è avvenuto per “caso fortuito”. ossia di aver usato la necessaria diligenza per evitare l’evento lesivo.

 

 

note

[1] Cass. sent. n. 18814 del 16.05.2012.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI