HOME Articoli

Lo sai che? Addio tasse inferiori a 30 euro

Lo sai che? Pubblicato il 21 maggio 2012

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 21 maggio 2012

Aboliti i tributi inferiori a 30 euro (comprensivi di sanzioni e interessi).

Uno sputo nell’oceano, ma meglio di niente: dal primo luglio 2012, i cittadini non riceveranno più richieste di pagamento per tributi (comprensivi di sanzioni e interessi) di importi che non siano superiori a 30 euro.

Il decreto sulle semplificazioni fiscali [1], infatti, stabilisce che non potranno più essere accertati, iscritti a ruolo e riscossi crediti relativi a tributi erariali, regionali e locali di somme uguali o  inferiori a 30 euro, comprensive di sanzioni e interessi. Tale limite non vale se il credito derivi da ripetuta violazione di versamento dello stesso tributo.

Per un’esigenza di non ingolfare la macchina fiscale in procedimenti antieconomici, dunque, a partire da questa estate, i contribuenti non riceveranno più cartelle o ingiunzioni per importi così bassi. Questo non vuol dire – ci tiene a precisare l’amministrazione fiscale – che i contribuenti non siano comunque tenuti a pagare i propri debiti con lo Stato, anche se mai riceveranno alcuna richiesta. Una precisazione che fa sorridere in uno Stato come l’Italia, dove già la pressione fiscale è soffocante.

In verità, gli enti locali saranno liberi di fissare un importo inferiore, comunque non oltre 12 euro [2].

 

 

note

[1] D.L. 16/2012, art. 3, comma 10, 11.

[2] Art. 25, L. 289/2002.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

2 Commenti

  1. beh… ma anche i comuni possono abbassare il “limite” a 12 euro… pensate ci siano comuni che non lo faranno?? In pratica, non si pagheranno i tributi inferiori ai 12 euro… (che non esistono!!!)… risultato?? Si pagheranno tutti i tributi… come sempre… non cambierà niente…

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI