Business | Articoli

Come avviare un’attività e-commerce e aprire un negozio online comodamente dal PC

8 Maggio 2013 | Autore:
Come avviare un’attività e-commerce e aprire un negozio online comodamente dal PC

Per iniziare un’attività di e-commerce, anche nella forma di negozio online, è necessario presentare la SCIA (Segnalazione Certificata Inizio Attività): la domanda può essere presentata in modo telematico e senza andare agli sportelli del Comune o presso le Camere di commercio. Ma non meno importante è la scelta tecnico-informatica del sito meglio corrispondente ai prodotti che si vogliono vendere: come la vetrina di un negozio ben allestito attira i compratori, così anche una bella grafica di un sito attira i visitatori.

La vendita al dettaglio tramite Internet rientra in quelle forme speciali di vendita già previste dalla normativa sulla riforma del commercio del 1998 [1] ed è noto che si deve comunicare al Comune in cui si ha la residenza, oppure dove vi è la sede legale se si tratti già di impresa, l’indicazione del settore merceologico con i requisiti prescritti per l’inizio dell’attività. Qualora non si riceva alcuna comunicazione dal Comune nel termine di 30 giorni, l’attività può essere iniziata (in termini giuridici si parla di silenzio-assenso).

Varie circolari ministeriali rammentano gli obblighi, per chi vende via Internet, di rispettare la normativa in materia di tutela del consumatore, già prevista da specifiche leggi, così come le disposizioni sui contratti negoziati fuori dai locali commerciali e quelle sulla protezione dei consumatori nei contratti a distanza, ora tutte confluite nel Codice del Consumo [2].

L’ammodernamento, anche telematico, della Pubblica Amministrazione ha comportato che, a partire dal 2011, non  si debba  più presentare la domanda presso l’Ufficio del Commercio del Comune di residenza o della sede legale dell’impresa, perché è possibile avvalersi dello Sportello unico per le attività produttive, detto più semplicemente SUAP, messo a disposizione dalle Camere di Commercio.

La domanda deve essere accompagnata dalla Segnalazione certificata di inizio attività, detta più brevemente SCIA. Questa procedura telematica si sta estendendo a tutto il territorio nazionale, ma è bene controllare, entrando sempre in http://www.impresainungiorno.gov.it, se il Comune abbia già  aderito a tale procedura.

Diversamente si potrà utilizzare, sempre per  la comunicazione telematica di inizio di un attività commerciale online, il sito http://starweb.infocamere.it/starweb/index.jsp, detto più semplicemente “ComunicaStarweb”, al quale si può accedere con le stesse credenziali ottenute  per spedire telematicamente le pratiche al Registro delle Imprese. Con il vantaggio che – come si legge subito nella homepage del sito – si può gratuitamente predisporre pratiche di Comunicazione Unica indirizzate al Registro Imprese, all’Albo Imprese Artigiane (ove la normativa regionale lo consenta), all’INPS, all’INAIL, all’Agenzia delle Entrate. Anche in questo caso bisogna allegare alla pratica la dichiarazione, compilata e firmata, di inizio dell’attività di negozio online.

Un altro sistema è quello messo a disposizione dalle Camere di Commercio al sito https://telemaco.infocamere.it, come “sportello pratiche digitale”, accedendo al quale si possono fare visure di bilanci e di protesti delle società iscritte, che possono essere anche estere pur in ambito europeo, e dei nomi dei soci e degli amministratori.

Per aderire al servizio è necessario registrarsi in http://www.registroimprese.it/registra-ri seguendo le precise istruzioni. Bisogna indicare la provincia della Camera di Commercio con cui stipulare il contratto, che si trova predisposto in un modello da compilare e da spedire, qualora non si disponga di firma digitale, anche via fax al numero indicato.

Una volta che l’interessato avrà ricevuto (di solito entro 48 ore), al proprio indirizzo email, la User-id e la Password di accesso al servizio, è necessario costituire, prima di iniziare l’attività commerciale, un fondo con un conto personale prepagato.

Ovviamente, prima di questi adempimenti, è opportuno verificare di avere un sito Web idoneo per la vendita di prodotti online. Più il sito è ben congegnato e attraente, maggiori sono le possibilità di vendita e di successo, quindi, della nuova attività imprenditoriale.

Ci si troverà dinanzi alla concorrenza di quelli che si sono immessi in Rete prima, con la loro azienda, quindi bisogna anche curare un’indicizzazione che sia efficace, nei motori di ricerca, per la visibilità del proprio negozio online.

Si trovano nel web molti consigli su come creare da sé un sito efficace per un negozio virtuale (di solito tramite il SW denominato WordPress); ma è consigliabile sfruttare prima le proprie conoscenze dirette per chiedere a Webmaster competenti. Bisogna infatti tenere in debito conto molti fattori che solo un dialogo umano può fornirvi.


note

[1] D. Lgs. 31 marzo 1998 n. 114 sulla riforma della disciplina relativa al settore del commercio.

[2] Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

2 Commenti

  1. io dopo lunghe ricerche e dopo aver parlato con diversi commercialisti posso confermare tutto quanto scritto nell’articolo, alla fine ho aperto una partita iva, ho usato il servizio galatea power che a basso costo mi ha permesso di avere una buona piattaforma di partenza e adesso sto venendo. Questo articolo al tempo mi fu molto di aiuto. Grazie.

  2. Col dropshipping come ci si comporta invece?

    Ottima guida per aprire un negozio online comunque!!

    PS: Anche quella di geekly mi è molto piaciuta.

    Grazie se risponderai!

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube