Diritto e Fisco | Articoli

Oneri di riscossione e aggio Equitalia: come sapere se sono corretti

16 Agosto 2016 | Autore:
Oneri di riscossione e aggio Equitalia: come sapere se sono corretti

Verifica degli oneri di riscossione o aggio nella cartella notificata da Equitalia: calcolo della percentuale in base alla data di emissione del ruolo e a quella di scadenza del pagamento.

Tra le voci che fanno aumentare gli importi addebitati ai contribuenti nelle cartelle Equitalia vi sono i cosiddetti oneri di riscossione (che prima del 2016 venivano definiti “aggio”).

Tali oneri rappresentano la remunerazione di Equitalia per il sevizio nazionale di riscossione e sono calcolati come percentuale dell’importo dovuto dal debitore. Più il debito da riscuotere è alto, più sono alti gli oneri di riscossione.

Ma a quanto ammontano esattamente gli oneri di riscossione o l’aggio? Per verificare che il calcolo di Equitalia sia coretto occorre guardare alla data di emissione del ruolo:

  • Se la cartella riguarda carichi affidati ad Equitalia a partire dal 1 gennaio 2016 [1], la percentuale degli oneri di riscossione è pari al 6% del debito, ma l’addebito dipende dal momento in cui viene pagata la cartella esattoriale. Difatti:
    • in caso di pagamento effettuato entro 60 giorni dalla notifica della cartella, gli oneri sono pari al 3% delle somme riscosse (il restante 3% è a carico dell’ente creditore);
    • in caso di pagamento effettuato dopo 60 giorni dalla data di notifica gli oneri di riscossione interamente a carico del debitore, sono pari al 6% dell’importo dovuto.
  • Se la cartella Equitalia riguarda ruoli emessi dal 1/01/2013 al 31/12/2015, la percentuale dell’aggio è pari al 8% del debito, ma l’addebito dipende dal momento in cui viene pagata la cartella esattoriale. Difatti:
    • in caso di pagamento effettuato entro 60 giorni dalla notifica della cartella, l’aggio è pari al 4,65% delle somme riscosse (il restante 3,35% è a carico dell’ente creditore);
    • in caso di pagamento effettuato dopo 60 giorni dalla data di notifica l’aggio interamente a carico del debitore, è pari al 8% dell’importo dovuto.
  • Se la cartella Equitalia riguarda ruoli emessi dal 1/01/2009 al 31/12/2012, la percentuale dell’aggio è pari al 9% del debito, ma l’addebito dipende dal momento in cui viene pagata la cartella esattoriale. Difatti:
    • in caso di pagamento effettuato entro 60 giorni dalla notifica della cartella, gli oneri sono pari al 4,65% delle somme riscosse (il restante 4,35% è a carico dell’ente creditore);
    • in caso di pagamento effettuato dopo 60 giorni dalla data di notifica gli oneri di riscossione interamente a carico del debitore, sono pari al 9% dell’importo dovuto.

note

[1] D. Lgs. 159/2015.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube