Diritto e Fisco | Articoli

Affitto e fisco: canoni da dichiarare fino allo sfratto

13 Luglio 2016
Affitto e fisco: canoni da dichiarare fino allo sfratto

Trattamento fiscale della locazione: non sono tassabili i canoni sull’affitto dell’immobile solo dal momento in cui il locatore ha ottenuto lo sfratto del moroso.

Se l’inquilino non paga i canoni di affitto ed è moroso, il padrone di casa li deve comunque indicare nella dichiarazione dei redditi e su di essi verranno calcolate ugualmente le relative tasse sul reddito (ossia l’IRPEF): può sembrare un controsenso ma la legge prevede la tassabilità di proventi mai percepiti, e questo per evitare che, dietro eventuali dichiarazioni di non percezione dei canoni, si nascondano invece accordi fraudolenti nei confronti del fisco, sottraendo a tassazione i canoni di un affitto regolarmente registrato. Per non pagare più le tasse sui canoni di affitto non percepiti è necessario ottenere un provvedimento di sfratto nei confronti del conduttore: è quanto ricordano la Commissione Tributaria Provinciale di Pisa [1] e quella Regionale di Roma [2].

Solo la risoluzione dell’affitto conseguente a un provvedimento di sfratto del giudice consente al proprietario dell’immobile di non dichiarare i canoni non percepiti, evitando di versare le relative imposte sul reddito. Ciò vale tanto per il caso di immobili adibiti a uso abitativo [3] che commerciale. Fino alla risoluzione del contratto i canoni di locazione non incassati concorrono dunque a formare la base imponibile Irpef e, quindi, il reddito da tassare.


note

[1] CTP Pisa, sent. n. 34/2/16 del 28/01/16.

[2] CTR Roma sent. n. 4465/16.

[3] Cass. sent. n. 11158/2013.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube