Diritto e Fisco | Articoli

Imprese agricole: dall’UE 5milioni per i comuni terremotati

29 Agosto 2016


Imprese agricole: dall’UE 5milioni per i comuni terremotati

> Business Pubblicato il 29 Agosto 2016



Prosegue il piano di aiuto, pagati con rapidità lampo i fondi PAC per le aziende agricole dei territori relativi al sisma del centro Italia.

Con un comunicato il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha reso noto che è stata disposta un’accelerazione per il pagamento di 5milioni di euro di contributi PAC, al fine di favorire la ricostruzione e al rilancio delle aziende agricole che hanno sperimentato sulle proprie spalle i tristi eventi di questi giorni collegati al sisma del centro Italia.

Fondi PAC: l’area eroga i contributi ai territori del sisma

I fondi gestiti dall’AGEA – l’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura – sono corrispondenti alle 958 domande provenienti dalle aziende dei territori terremotati e presentate a valere sulle misure di Politica Agricola Comune.

Si tratta di un totale di 5milioni di euro di risorse UE che verranno il più velocemente possibile erogati a favore delle aziende che ne hanno fatto richiesta.

Le imprese agricole che saranno interessate dall’erogazione – lampo, sono quelle operanti nei 16 comuni dell’emergenza individuati dalla Protezione civile, dunque:

  • Montereale (AQ),
  • Capitignano (AQ),
  • Campotosto (AQ),
  • Valle Castellana (TE),
  • Rocca Santa Maria (TE)
  • Preci (PG),
  • Norcia (PG),
  • Cascia (PG),
  • Monteleone di Spoleto (PG)
  • Arquata del Tronto (AP),
  • Acquasanta Terme (AP),
  • Montegallo (AP),
  • Montefortino (FM),
  • Montemonaco (AP)
  • Accumoli (RI)
  • Amatrice (RI)

Sisma: altre misure in arrivo in ambito agricolo

Nello specificare che si tratta solo delle prime misure che possono essere rese immediatamente operative, il Ministro Martina ha specificato come sentiti gli assessori all’agricoltura delle regioni Lazio, Umbria e Marche per un primo punto della situazione rispetto ai danni subiti dal settore agricolo, si procederà ad organizzare un ulteriore incontro operativo per definire le azioni comuni utili al ripristino delle attività. “C’è tanto lavoro da fare per riportare alla vita quotidiana anche le aree rurali colpite. Il Ministero è a disposizione per offrire tutto il supporto necessario in questa prima fase d’emergenza e anche successivamente“, ha specificato il Ministro.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA