Business | Articoli

Autoconguaglio INPS per la gestione separata

30 Agosto 2016
Autoconguaglio INPS per la gestione separata

L’INPS stabilisce i limiti alla compensazione dei crediti contributivi per i professionisti iscritti alla gestione separata: ecco quali. 

Con una recente circolare [1], l’INPS ha definito alcune limitazione relativamente alla compensazione dei crediti contributivi riguardanti i professionisti senza cassa, ovvero quelli iscritti alla gestione separata.

I crediti sono generalmente utilizzabili per compensazione attraverso il modello F24 [2]. 

Tuttavia la circolare INPS citata impone che i crediti contributivi relativi a periodi antecedenti il precedente anno di imposta (dunque nel nostro caso quelli relativi al 2015) potranno essere compensati solo entro il 30 settembre 2016.

Se non si opera tale compensazione nei tempi previsti, i crediti potranno comunque essere compensati ma attraverso una procedura di “autoconguaglio”. Vediamo di cosa si tratta.

Autoconguaglio INPS: cos’è?

L’autoconguaglio INPS è la procedura che permette la compensazione dei crediti contributivi direttamente attraverso istanza telematica, ma solo con altri debiti INPS.

L’unica alternativa all’autoconguaglio, nel caso in cui i termini predetti siano infruttuosamente intercorsi, sarebbe la procedura di rimborso, che tuttavia ha tempi piuttosto lunghi.

Chi è interessato dalla limitazione della compensazione?

Sono sottoposti alla procedura di limitazione nella compensazione dei crediti contributivi tutti i professionisti senza un’apposita cassa di previdenza e che sono dunque iscritti alla Gestione Separata INPS [3].

La contribuzione dovuta per tali professionisti deve essere calcolata sulla totalità dei redditi provenienti dall’esercizio dell’attività di lavoro autonomo (compreso quello operato in forma associata) prodotti nel corso dell’anno precedente, che si tratti di reddito derivante da Partita IVA in regime ordinario o del regime dei minimi.

note

[1] INPS circ. 97/2016.

[2] D.Lgs. 241/1997.

[3] L. 335/95.

Autore immagine: Pixabay.com


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA