Business | Articoli

Come si richiede un mutuo?

8 Settembre 2016
Come si richiede un mutuo?

A cosa fare attenzione, quali tassi scegliere? Ecco alcuni suggerimenti.

La richiesta del mutuo è uno dei passi che quasi tutti sperimentano una volta nella vita.

Per richiedere un mutuo sarà necessario compilare una domanda sulla base di un modulo predisposto dalla banca o dall’intermediario nel quale sarà importante precisare oltre all’importo e al tasso richiesto e alla durata anche i riferimenti riguardanti un eventuale bene corrisposto a garanzia del debito contratto (nel caso delle imprese, se di proprietà, lo stabile dell’impresa potrebbe essere oggetto di garanzia, con i rischi che da ciò deriva in caso di insolvenza). La banca o l’intermediario faranno dunque una valutazione al termine della quale si consegnerà un parere di fattibilità che terrà conto del reddito del richiedente o dell’impresa, della compatibilità delle garanzie offerte e anche il valore di solvibilità del richiedente attraverso un calcolo del rapporto rata/reddito.

Il rapporto rata/reddito nella richiesta del mutuo

Generalmente il rapporto rata/reddito è il limite principale per la richiesta del mutuo. Perché il parere di fattibilità della banca sia positivo il rapporto deve essere non più alto di 1/3.

Tenete presente che nel calcolo di tale rapporto vengono sottratte dal reddito in partenza eventuali rate derivanti da finanziamenti precedenti.

Impedimenti alla stipula di un mutuo

Il mutuo sarà prevedibilmente rifiutato in presenza di protesti, di immobili in garanzia oggetto di donazione o di condono edilizio non ancora concesso o ancora di immobile già oggetto di ipoteca e/o gravato da vincoli del MIBAC.

Come funziona il Mutuo a Tasso Fisso?

Il contratto di mutuo a tasso fisso prevede che i tassi di interessi restino immutati per tutta la durata del finanziamento. Questo permette in termini pratici di sapere precisamente l’importo della rata sin dal momento di stipula del contratto e, per conseguenza, l’importo complessivo da restituire considerando il capitale finanziato e gli interessi previsti dal finanziatore.

Come funziona il mutuo a tasso variabile?

Il mutuo a tasso variabile è un contratto il cui interesse varia in relazione all’andamento di un parametro di indicizzazione che rende la rata ogni mese differente (sebbene generalmente con variazioni minime da un mese all’altro). Il tasso di riferimento per i mutui a tasso variabile è difatti l’EURIBOR (ovvero l’Euro Interbank Offered Rate, il tasso di prestito interbancario che viene rilevato dalla Banca Centrale Europea).

A tale tasso anche in questo caso si aggiunge il guadagno della banca o dell’intermediario finanziario che abbiamo imparato a conoscere come SPREAD.

Cos’è il mutuo a tasso misto?

Il mutuo a tasso misto è una variante rispetto alle due versioni classiche di mutuo appena descritte, generalmente esso viene offerto ad un tasso maggiore ma ha il vantaggio di offrire all’impresa o al soggetto richiedente una maggiore garanzia. Vediamo le tre tipologie principali.

Portabilità del mutuo e surroga

Se vuoi ulteriori dettagli relativamente alla portabilità del mutuo e alle modalità di surrogazione leggi il nostro approfondimento.

Per conoscere tutti i dettagli ti consigliamo il nostro approfondimento Come scegliere il mutuo più adatto: una guida completa



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube