Business | Articoli

Presentato l’iPhone 7: …Nintendo esulta!

9 Settembre 2016 | Autore:
Presentato l’iPhone 7: …Nintendo esulta!

Alla presentazione del nuovissimo iPhone Nintendo vola in borsa. Ecco perchè.

Il titolo Nintendo volava in borsa negli USA, proprio mentre si stava aprendo la mega-conferenza di presentazione di Apple durante la quale si toglievano i veli sul nuovissimo nato di Cupertino. L’iPhone 7, insomma, ha tirato la volata al titolo della casa Giapponese, che ha più tardi chiuso a Tokyo con un + 13%, dopo aver toccato il massimo picco del +20%.

Nello stesso tempo il titolo Apple era un elettrocardiogramma piatto, nessuna variazione, salvo una chiusura in serata di ieri al -2%, una variazione che poteva essere fisiologica, se non fosse che quello celebrato 2 giorni fa era uno degli eventi più importanti tra gli happenings organizzati dalla multinazionale degli ultimi anni.

La spiegazione dello strano andamento del mercato andrebbe ricercata in uno dei campioni immortali della casa giapponese. L’idraulico coi baffi, il pupazzetto dal pugno di ferro.. Super Mario!

SuperMario nell’iPhone e il titolo (Nintendo) vola in borsa

Il momento clou della conferenza è stata la presenza sul palco di Shigeru Minamoto, il creatore di Super Mario. Certamente un colpo da maestri per la casa di Cupertino, un colpo che tuttavia è stato in definitiva l’unico “colpo a sorpresa”.

Il resto, difatti, dalla forma, alle prestazioni, alle qualità e al prezzo del nuovo smartphone, era tutto stato ampiamente anticipato dalla Rete. Nessuna sorpresa, dunque, salvo Super Mario, e un suo “amichetto…”

Non solo SuperMario, anche Pickachu su iWatch

Il sodalizio tra la Mela e il colosso giapponese, che dal settore gaming è riuscito a far risollevare le sue sorti tutt’altro che rosee solo qualche mese fa, ha compreso non solo Super Mario Bros, il gioco più famoso del mondo probabilmente, ma anche il fenomeno del momento Pokémon Go.

Quest’ultima follia collettiva approda difatti sull’Apple Watch in versione app, ovviamente, per la gioia di giovani e, evidentemente, soprattutto degli adulti (stante il costo dello smartwatch appare difficile che il target siano veramente gli adolescenti).

Sebbene Pokémon Go non sia del tutto opera di Nintendo, anzi sia stata creata per la precisione da Niantic in collaborazione con la società Pokémon, Nintendo è azionista di entrambi. Ecco perchè l’altro picco si registra in borsa proprio per l’inclusione dell’app cattura-mostriciattoli sui polsi “smart”.

Apple resta sui blocchi? A tutto c’è una ragione.

Gli esperti nell’analizzare questa strategia di marketing di Apple – ben differente dalla linea Jobs, specificatamente orientata allo sviluppo del prodotto – ritengono che la chiave sia nella diversificazione dell’offerta. In un momento in cui le vendite degli smartphone rallentano – subissate da un mercato in amplissima evoluzione e con offerte per tutte le tasche a prestazioni più che dignitose – la casa di Cupertino starebbe pensando di investire sul lato software.

La spiegazione convince, ma resta l’ironia di vedere Mario saltare… ma questa volta non su un funghetto, piuttosto su una mela…



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube