HOME Articoli

Lo sai che? Neutralità dell’intermediario: contro Google perde anche TF1

Lo sai che? Pubblicato il 6 giugno 2012

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 6 giugno 2012

Un’altra sentenza a favore della net neutrality: il caso Google contro la televisione francese.

Anche i giudici francesi si sono adeguati alla direttiva comunitaria sul commercio elettronico [1], scagionando qualche giorno fa Google dalle accuse mossegli da TF1 (télévision Francaise 1): il tribunale di prima istanza transalpino ha infatti ritenuto YouTube (di proprietà, come noto, del colosso di Mountain View) non responsabile per le violazioni del copyright poste dai propri utenti nel caricare video non autorizzati. La piattaforma di video-sharing infatti è un servizio di hosting e, in quanto tale, in base al diritto comunitario non può essere chiamato a rispondere delle condotte illecite degli utenti che violino il diritto d’autore, a condizione che il sito abbia un sistema per rimuovere i contenuti una volta ricevute le notifiche dai suoi proprietari.

Un principio questo già ampiamente argomentato dalla Corte di Giustizia europea nello scorcio dello scorso anno e noto come “net neutrality” (rinviamo ai numerosi approfondimenti presenti in questo portale: all.1; all. 2; all. 3; all. 4)

Un passo ulteriore verso l’uniformità del diritto europeo in questo ambito viene dall’Olanda, che ha appena modificato la propria legge sulla responsabilità degli intermediari, riconoscendo espressamente il principio della “net neutrality” e circoscrivendo sensibilmente i casi nei quali i provider possono essere chiamati a sospendere o a disattivare l’accesso alla rete dei propri abbonati. Ciò potrà avvenire, d’ora innanzi, solo nelle ipotesi indicate dalla legge o su ordine del giudice.

 

 

note

[1] Art. 31, direttiva n. 2000/31/CE.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI