Business | Articoli

90mila avvisi bonari in arrivo, se sono errati cosa fare?

15 Settembre 2016 | Autore:
90mila avvisi bonari in arrivo, se sono errati cosa fare?

Interessati i redditi 2012, nel nuovo invio di avvisi bonari dell’Agenzia, ecco come comportarsi.

L’Agenzia delle Entrate ha comunicato di avere inviato nei giorni scorsi ben 90mila lettere di avviso ad altrettanti contribuenti, relativamente ai redditi del 2012.

Le lettere arriveranno per posta fisica, non via PEC. Vediamo di cosa si tratta.

Agenzia delle entrate: gli avvisi bonari

Gli avvisi bonari dell’Agenzia delle entrate sono strumenti che vanno nell’ottica dell’aumento della compliance, puntano cioè a fare in modo che il contribuente si ravveda senza giungere alla procedura di riscossione, con le addizionali che essa richiede in termini di mora e aggio.

Agenzia delle entrate: controlli sui redditi 2012

I controlli che sono stati effettuati dall’Agenzia in questi ultimi mesi, che hanno come detto portato all’invio di ben 90mila avvisi bonari, sono quelli relativi al periodo di imposta 2012, ovvero alle dichiarazioni effettuate nel 2013.

Le lettere contengono delle segnalazioni di anomalia rispetto ai redditi dichiarati. Allora come comportarsi, o meglio come l’Agenzia si aspetta che ci si comporti, una volta ricevuto l’avviso?

Agenzia delle entrate: ricevuta la lettera, cosa fare?

La lettera intende permettere al contribuente di rimediare all’errore commesso, dunque di riparare alla mancata dichiarazione o all’omissione di alcuni redditi. Esse precedono l’accertamento, ragion per cui bisogna fare attenzione a cosa viene suggerito, ma non preoccuparsi eccessivamente. Verificato il rilievo dell’Agenzia, bisogna accertarsi che sia effettivamente un rilievo corretto e adeguare la dichiarazione di conseguenza attraverso un ravvedimento operoso, il cui calcolo può essere effettuato attraverso il nuovo software gratuito dell’agenzia (leggi Calcolo ravvedimento operoso: software gratuito delle Entrate).

Tuttavia sarà possibile controllare gli adeguamenti da effettuare per essere in linea con le richieste del Fisco, anche dal proprio “cassetto fiscale” sul sito dell’Agenzia, dalla sezione “L’Agenzia Scrive“.

L’avviso bonario è errato, come mi devo comportare?

Nel caso in cui si dovesse rilevare un errore da parte dell’Agenzia, è necessario mettersi in contatto con l’Agenzia per chiarire subito la propria posizione, evitando che l’anomalia si traduca in futuro in un avviso di accertamento vero e proprio, nei seguenti modi:

  1. chiamando telefonicamente dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17 i numeri di assistenza:
    • 848.800.444, da telefono fisso
    • 06/96668907, da cellulare
  2. contattando uno degli Uffici Territoriali della Direzione Provinciale dell’Agenzia delle Entrate
  3. utilizzando Civis, il canale di assistenza dedicato agli utenti dei servizi telematici, che consente di inviare in formato elettronico gli eventuali documenti utili.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube