Business | Articoli

Canone: codici per richiedere il rimborso online

15 Settembre 2016
Canone: codici per richiedere il rimborso online

L’Agenzia delle entrate rende oggi operativo il software per la richiesta di rimborso direttamente online. Ecco come fare in pochi passi.

A partire da oggi chi ha versato il canone in bolletta e vuole chiedere il rimborso può farlo direttamente online.

Siccome si tratta di servizi per i quali richiede la registrazione ai servizi Entratel o Fisconline, è opportuno, se non si è in grado di effettuare tali registrazioni, di rivolgersi ad un intermediario. La procedura di registrazione non è comunque complicata, né lo è la richiesta di rimborso. Vediamo come funziona.

Rimborso Canone: chi può chiederlo

Il rimborso può essere richiesto da parte di chi ha un contratto di fornitura per l’energia, ma anche i suoi eredi. Naturalmente il canone deve essere non dovuto e nella richiesta sarà necessario motivare il rimborso in ragione dei sei motivi che vi riportiamo in basso, per ciascuno dei quali le Entrate hanno individuato un codice specifico.

Nella sezione in pratica del nostro articolo troverete il riferimento ai sei codici con le motivazioni relative.

Canone Rai: rimborso richiedibile anche via PEC

Le modalità precedenti di richiesta sono comunque valide, ragion per cui è possibile inviare la richiesta di rimborso tramite PEC. In questo caso ricordiamo che l’indirizzo è cp22.sat@postacertificata.rai.it.

Non serve allegare il documento di riconoscimento solo se la richiesta viene firmata digitalmente, questo difatti costituisce di per sé certificazione dell’identità del soggetto richiedente.

Rimborso Canone: richiesta cartacea è sempre valida

Non temete se non volete usare le nuove tecnologie per fare richiesta di un vostro diritto. La modalità di invio cartaceo tramite raccomandata è sempre valida.

Ecco l’indirizzo di riferimento dell’Agenzia delle Entrate:

Agenzia delle Entrate, Direzione Provinciale 1 di Torino – Ufficio di Torino 1 – sportello abbonamenti Tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino.

Ricordate che nella richiesta cartacea va inserito anche un documento di riconoscimento in corso di validità.

Come viene rimborsato il Canone Rai

Nel caso in cui la vostra richiesta di rimborso, effettuata nelle tre modalità che abbiamo descritto e secondo le 6 motivazioni che abbiamo riportato nella sezione in pratica  del nostro articolo, venga accettata, allora generalmente il rimborso arriverà direttamente in bolletta, nella prima fattura utile.

L’accredito dovrebbe avvenire entro 45 giorni dalla comunicazione dell’accettazione della domanda da parte dell’agenzia delle entrate al fornitore. Se il processo di rimborso non va a buon fine però esso sarà comunque pagato direttamente dall’Agenzia con modalità differenti.


I codici per la richiesta del rimborso online del Canone Rai

  • Codice 1il richiedente o un altro componente della sua famiglia anagrafica è in possesso dei requisiti di esenzione relativi ai cittadini che hanno compiuto il 75° anno di età con reddito complessivo familiare non superiore a 6.713,98 euro ed è stata presentata l’apposita dichiarazione sostitutiva“;
  • Codice 2il richiedente o un altro componente della sua famiglia anagrafica è esente per effetto di convenzioni internazionali (ad esempio, diplomatici e militari stranieri) ed è stata presentata l’apposita dichiarazione sostitutiva”;
  • Codice 3il richiedente ha pagato il canone mediante addebito sulle fatture per energia elettrica, e lui stesso o un altro componente della sua famiglia anagrafica ha pagato anche con altre modalità, ad esempio mediante addebito sulla pensione”;
  • Codice 4il richiedente ha pagato il canone mediante addebito sulle fatture per energia elettrica e lo stesso è stato pagato anche mediante addebito sulle fatture relative ad un’utenza elettrica intestata ad un altro componente della stessa famiglia anagrafica”;
  • Codice 5il richiedente ha presentato la dichiarazione sostitutiva di non detenzione di apparecchi televisivi da parte propria e dei componenti della sua famiglia anagrafica”.
  • Codice 6Altre motivazioni” questo campo richiede una descrizione sintetica da parte dell’utente.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube