Business | Articoli

Assicurazione: la truffa delle compagnie fantasma

17 Settembre 2016
Assicurazione: la truffa delle compagnie fantasma

Compagnie inesistenti che fanno prezzi eccezionali, fino al momento in cui scompaiono. Ecco come difendersi. 

Sempre più numerose le sedicenti compagnie di assicurazione che di fatto risultano essere compagnie fantasma, i cui prezzi sono tanto bassi da non sembrare neanche veri… e infatti non lo sono. Quanto meno, il prezzo pagato è vero, altro che se lo è, meno vera – anzi falsa – è la copertura assicurativa fornita.

Compagnie fantasma, cosa deve farvi insospettire?

Vediamo allora cosa deve fare insospettire, quando si acquista una nuova polizza:

  • un primo sintomo è il prezzo di entrata sin troppo basso. Ci sono naturalmente compagnie più convenienti e compagnie meno convenienti, ma un costo pari ad 1/3 del costo medio in quell’area potrebbe essere inverosimile;
  • generalmente le polizze RC auto temporanee sono quelle preferite dalle compagnie “fantasma”. Copertura per breve tempo, e sparizione più rapida al momento del bisogno: un binomio perfetto.
  • Controllate infine il nome e se vi sembra simile a quello di un’altra compagnia, probabilmente è un tentativo di imitare quel brand.

Cì sono tuttavia i modi per controllare che la compagnia sia esistente e affidabile. Ecco quali.

Compagnie assicurazioni false: come difendersi? Controllate il sito IVASS

Il sito IVASS è il portale nazionale dedicato alle imprese di assicurazioni autorizzate ad operare in Italia nel settore RC auto. Trovare la compagnia nella lista è già sinonimo di affidabilità, naturalmente non garantisce sulla qualità del servizio, ma è testimonianza di un’impresa esistente ad ogni effetto.

Per delucidazioni ed informazioni in merito è attivo, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 14.30, il Contact Center dell’IVASS al numero verde 800.486661.

A cosa vado incontro se la compagnia non è autorizzata o è una compagnia fantasma?

Ciò a cui si va incontro nel caso di stipula di polizze con compagnie “fantasma” è ben più rischioso di una RCA ad un costo alto.

Intanto si rischia una multa di 841 euro per circolazione senza assicurazione auto;

Si rischia poi il sequestro del veicolo oltre che una rivalsa che potrebbe costare davvero cifre esorbitanti.

Come tutelarsi contro le truffe delle false assicurazioni?

Per tutelarsi dalle truffe delle false assicurazioni è necessario tenere gli occhi aperti, e tenere sempre presente che qualsiasi veicolo a motore immatricolato in Italia deve essere necessariamente assicurato da imprese con sede legale in Italia o con imprese estere autorizzate nel Paese di origine ed essere abilitate in Italia in regime di stabilimento (con una sede stabile) o di libertà di prestazione di servizi (senza sede stabile).



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube