Tech | Articoli

Tweet più lunghi con Twitter

20 Settembre 2016 | Autore:
Tweet più lunghi con Twitter

Twitter non conteggia più foto, video, sondaggi e citazioni lasciando all’utente sempre la possibilità di inviare Tweet da 140 caratteri.

La piattaforma di microblogging deve il suo successo ai brevi messaggi di 140 caratteri col quale gli utenti condividono le informazioni. Un limite dovuto al fatto che all’inizio i Tweet venivano postati attraverso gli SMS.

Oggi, pur non essendoci più la necessità di avere questo limite perché l’uso degli SMS è praticamente scomparso per via degli smartphone, Twitter ha comunque deciso di non snaturarsi e mantenere il limite di 140 caratteri per ogni Tweet. Ricordiamo però che da qualche mese è possibile inviare Tweet più lunghi attraverso i messaggi diretti.

140 caratteri però non sono molti, e questo Jack Dorsey, CEO di Twitter, lo sa bene. Così Twitter ha almeno deciso di farli sfruttare a pieno. In pratica da oggi foto, video, GIF, sondaggi e citazioni non verranno più conteggiati nei messaggi e così si potranno usare sempre tutti i caratteri a disposizione per i propri Tweet.

twitter_1

In pratica possiamo allegare ciò che vogliamo senza andare a toccare il limite dei 140 caratteri. Inoltre la piattaforma di microblogging sta testando anche altri modi per permettere agli utenti di inviare Tweet più lunghi. Uno, ad esempio, è un nuovo sistema di risposte che non conteggia il nome utente della persona cui si replica.

Tutte queste piccole novità saranno disponibili nei prossimi giorni gradualmente nella speranza di incentivare la registrazione di nuovi utenti. A confronto con le altre piattaforme di condivisione, Twitter è quella che cresce meno e questo ha rappresentato un grosso problema per i suoi conti. Nonostante i vari tentativi, Jack Dorsey non è riuscito a monetizzare i suoi utenti e il valore delle azioni è crollato.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube