Tech | Articoli

Come accedere ai siti bloccati in Italia e in altri Paesi

22 Settembre 2016 | Autore:
Come accedere ai siti bloccati in Italia e in altri Paesi

Sfruttando una VPN gratuita possiamo aggirare i blocchi imposti dai Governi e dai provider e accedere a qualsiasi sito Web bloccato.

Chi ha provato a viaggiare all’estero avrà sicuramente trovato difficile collegarsi ad alcuni siti Web. Diversi governi impongono una specie di censura nel loro territorio bloccando l’accesso a diversi siti. In Cina, ad esempio, è bloccato YouTube, in altri potrebbe non essere accessibile Facebook e così molti altri.

Il sistema utilizzato è più o meno lo stesso che impiegano le forze dell’ordine nel nostro Paese per bloccare quei siti che distribuiscono materiale illegale, come musica e film protetti da copyright. In altri casi invece il blocco viene eseguito direttamente dal provider di servizi, che non vuole rendere accessibili i suoi contenuti in altri Paesi. Netflix, ad esempio, fino a qualche mese fa non era accessibile in Italia.

Per aggirare tutti questi ostacoli la soluzione è quella di utilizzare una VPN. Molte di queste sono a pagamento, ma ce ne sono anche di gratuite. Solitamente quelle gratuite offrono un servizio di qualità inferiore: possono avere limiti per quanto riguarda la velocità, la quantità di dati che è possibile scambiare al giorno e altro.

Ora però c’è una possibilità in più per chi ha la necessità di aggirare queste forme di censura e cerca una VPN gratuita. Si tratta del browser Opera che nella sua ultima versione integra anche una VPN. Per scaricarlo basta andare su www.opera.com/it/computer e cliccare sul pulsante Scarica ora.

vpn_1

Opera è un browser con diverse caratteristiche interessanti, ma ci concentreremo solo su quella che ci permetterà di aggirare la censura su Internet. Per impostazione predefinita la VPN è disabilitata. Quando ci si imbatte in un sito che è inaccessibile, si può attivarla andando in Menu/Impostazioni/Riservatezza & Sicurezza e spuntando la voce Attiva la VPN.

vpn_2

Una volta attivata, sarà disponibile il pulsante VPN accanto la barra degli indirizzi. Cliccandoci sopra si apre un pannello e da Posizione virtuale è possibile selezionare il Paese dal quale ci si vuole collegare. Sono disponibili Germania, Singapore, Stati Uniti, Canada e Paesi Bassi.

vpn_3

Se ad esempio si vuole accedere ad un servizio che in USA è disponibile ma non ancora in Italia, basta selezionare in Posizione virtuale il Paese Stati Uniti e ricaricare la pagina.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Le VPN gratuite sono perfette per aggirare i siti bloccati ma hanno delle serie controindicazioni. Una VPN a pagamento, i costi sono davvero ridotti, è sempre da preferire.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube