Diritto e Fisco | Articoli

Non allontanate le prostitute dalle città

19 giugno 2012


Non allontanate le prostitute dalle città

> Diritto e Fisco Pubblicato il 19 giugno 2012



Il Questore non può emettere un “foglio di via” nei confronti di una prostituta se questa non abbia commesso qualche reato di allarme sociale.

L’allontanamento dal territorio di un Comune per un periodo di tre anni [1] può infatti disposto, nei confronti di chi si prostituisce per le vie della città, solo se abbia posto reati contro i minorenni o contro la sanità e sicurezza pubblica.

Sulla scorta di tale motivazione, il Tribunale di Padova ha annullato la bigotta ordinanza della questura del medesimo capoluogo che aveva intimato l’allontanamento di una giovane che si limitava a praticare il meretricio. La semplice attività di prostituta non giustifica, insomma, l’emissione di un “foglio di via”.

Ricordiamo che il semplice esercizio della prostituzione non costituisce reato. È piuttosto reato lo sfruttamento della prostituzione o praticare detta attività con modalità scabrose, tali da integrare atti contrari alla pubblica decenza.

 

 

note

[1] Previsto dalla L. 1423/1956, art. 2.

[2] Trib. Padova, sent. 22.03.2012.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI