Diritto e Fisco | Articoli

Non allontanate le prostitute dalle città

19 Giugno 2012
Non allontanate le prostitute dalle città

Il Questore non può emettere un “foglio di via” nei confronti di una prostituta se questa non abbia commesso qualche reato di allarme sociale.

L’allontanamento dal territorio di un Comune per un periodo di tre anni [1] può infatti disposto, nei confronti di chi si prostituisce per le vie della città, solo se abbia posto reati contro i minorenni o contro la sanità e sicurezza pubblica.

Sulla scorta di tale motivazione, il Tribunale di Padova ha annullato la bigotta ordinanza della questura del medesimo capoluogo che aveva intimato l’allontanamento di una giovane che si limitava a praticare il meretricio. La semplice attività di prostituta non giustifica, insomma, l’emissione di un “foglio di via”.

Ricordiamo che il semplice esercizio della prostituzione non costituisce reato. È piuttosto reato lo sfruttamento della prostituzione o praticare detta attività con modalità scabrose, tali da integrare atti contrari alla pubblica decenza.

 

 


note

[1] Previsto dalla L. 1423/1956, art. 2.

[2] Trib. Padova, sent. 22.03.2012.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube