Business | Articoli

IVA ridotta per gli eBook: è illegittima

24 Settembre 2016
IVA ridotta per gli eBook: è illegittima

Presto gli eBook costeranno più cari, l’IVA sarà quella applicata per i servizi digitali e non quella del settore editoriale. Ecco i dettagli.

La normativa delle leggi di stabilità 2015 e 2016, che permette agli eBook di essere venduti con iva agevolata al pari dei supporti fisici, è contraria alle direttive europee. Questa in estrema sintesi quanto viene fuori – per l’ennesima volta – dalle conclusioni dell’Avvocato generale della Corte UE in una delle ultime cause sul tema.
Vediamo i dettagli.

Qual è l’IVA da applicare sugli eBook?

Secondo la normativa UE [1] attuale gli eBook sono assoggetti – come tutti i prodotti e servizi digitali – ad aliquota ordinaria (non inferiore al 15% sino al 31 dicembre 2018), mentre quelli fisici beneficiano della possibilità, da parte degli Stati membri, di essere assoggettati ad aliquota ridotta (non inferiore al 5%) o “super-ridotta” (inferiore al 5%).

Paradossalmente insomma, mentre la Direttiva comunitaria consente l’applicazione dell’aliquota ridotta alle cessioni di prodotti editoriali su qualsiasi supporto fisico, essa considera la fornitura delle pubblicazioni in formato digitale [2] – come “servizi prestati per via elettronica” e per questo soggetti ad aliquota ordinaria [3].

La Corte UE conferma: non si possono vendere eBook con IVA ridotta

L’Avvocato generale UE ha confermato che la vendita dei prodotti editoriali on line non può essere assoggettata ad aliquota IVA ridotta [4].

Si tratta dell’ennesima conferma che le modifiche disposte dalle leggi di Stabilità 2015 e 2016 in tema di aliquota IVA agevolata per l’editoria digitale non sono aderenti alle corrispondenti norme UE e in particolare a quanto disposto dalla cosiddetta Direttiva IVA [1].

Il governo dunque dovrà adeguare la normativa prevista nelle leggi di stabilità 2015 e 2016, a meno che nel frattempo non intervenga una nuova direttiva UE che vada nell’ottica dell’armonizzazione dei campi IVA editoria ed l’editoria digitale, un intervento che sarebbe quanto mai appropriato e al passo coi tempi.


note

[1] Direttiva UE n. 112/2006/CE.

[2] Reg. UE 282/2011, all. I.

[3]  Direttiva UE n.   art. 98, par. 2.

[4] Corte UE, causa C-390/15.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube