Business | Articoli

Concorso Carabinieri: inserimento di 26 sottotenenti e altre opportunità

26 Settembre 2016
Concorso Carabinieri: inserimento di 26 sottotenenti e altre opportunità

Ecco i requisiti per partecipare al nuovo concorso dell’Arma e gli altri concorsi aperti al momento.

Il concorso per l’inserimento di 26 sottotenenti nell’Arma dei Carabinieri è stato pubblicato in gazzetta ufficiale lo scorso 23 settembre.
Ecco i dettagli per la scadenza e i requisiti per la partecipazione.

Concorso Carabinieri: requisiti di partecipazione

Il concorso per l’Arma dei Carabinieri che riportiamo oggi alla vostra attenzione riguarda l’inserimento di 26 sottotenenti.
I candidati che verranno selezionati andranno ad integrarsi, in servizio permanente, nel corpo dell’Arma dei Carabinieri.
Per poter partecipare al concorso è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere ufficiali subalterni in congedo, o alternativamente:
  • in ferma prefissata,
  • ispettori,
  • ufficiali inferiori di completamento.

Per gli ispettori vige una riserva pari a 22 posti dei 26 disponibili.

Concorso pubblico Carabinieri 2016: scadenza della domanda

La domanda di partecipazione al concorso può essere presentata sino al prossimo 24 ottobre, si ha quindi a disposizione circa un mese per preparare la documentazione necessaria. La domanda è da presentare in via telematica.

Altre opportunità di concorso per aspiranti Carabinieri

Sul sito ufficiale del’Arma, è possibile consultare tutti i concorsi per entrare a far parte del corpo dei Carabinieri.

Tra i concorsi in atto sarà possibile individuare il più adatto alle proprie esigenze e ai propri requisiti.

In particolare è bene rilevare che sia il corso concorso relativo all’ammissione di 240 allievi marescialli sia quello per il reclutamento di 20 carabinieri in ferma quadriennale per entrare a far parte del centro sportivo dell’Arma dei Carabinieri, sono ancora attivi.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube