Diritto e Fisco | Articoli

Il notaio deve avvisare l’acquirente se l’immobile non è abitabile

2 Luglio 2012
Il notaio deve avvisare l’acquirente se l’immobile non è abitabile

Il notaio ha un obbligo di protezione nei confronti del cliente e deve avvisarlo se l’immobile che questi sta per acquistare è privo del permesso di abitabilità.

Il notaio incaricato di redigere il contratto di vendita immobiliare deve sempre avvisare l’acquirente se la casa sia munita o meno del permesso di abitabilità, anche se ciò si possa facilmente evincere dagli atti.

Secondo la Cassazione [1], infatti, il notaio ha un obbligo di “protezione”: in altre parole, egli deve rendere edotto il cliente del fatto che l’atto di vendita potrebbe non essere in grado di realizzare uno degli effetti sperati. Tale dovere incombe sul professionista anche se l’acquirente, usando l’ordinaria diligenza, possa rendersi da solo conto dell’inutilità dell’acquisto e dell’impossibilità di abitare l’immobile.

Il notaio rogante, dunque, è tenuto a dare tutte le informazioni sulla idoneità dell’atto di trasferimento immobiliare, anche quelle che possano apparire più scontate. Anzi, proprio nei casi di maggiore evidenza, in cui ci si potrebbe aspettare da chiunque una consapevolezza circa gli ostacoli e i problemi connessi alla vendita, la buona fede impone al professionista di sollecitare il cliente a riflettere sulla situazione potenzialmente pregiudizievole.

 

 


note

[1] Cass. sent. n. 10296 del 21.06.2012.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube