Business | Articoli

Burger King si espande in Italia: 400 assunzioni

28 Settembre 2016
Burger King si espande in Italia: 400 assunzioni

Parte a fine anno il nuovo investimento del colosso dei fast-food: sono previste 6000 posti di lavoro in 7anni ecco i dettagli.

Ben 400 giovani potrebbero essere assunti nei prossimi mesi da Burger King. La catena ha infatti presentato un piano di investimento molto ambizioso che porterà ad oltre 300 aperture in tutta Italia per i prissimi 6 o 7 anni.

Se si considera l’intero piano il volume di posti di lavoro previsti arriva a circa 6mila persone, questo senza considerare l’indotto che per sua natura genera un investimento del genere sul territorio.

Il nuovo piano di sviluppo strategico – spiega Francesco Zuffo direttore risorse umane – è stato approvato tra il 2014 e il 2015, e le politiche occupazionali messe in campo dalle imprese stanno beneficiando anche di un quadro normativo e fiscale più favorevole. L’età media dei nostri dipendenti oscilla tra i 26 e i 30 anni, e guardiamo anche alla loro crescita professionale, gratificandoli con carriere veloci, scatti di stipendio e incentivi al raggiungimento degli obiettivi aziendali”.

Come funziona il recruiting per le assunzioni in Burger King

Proprio ieri a Roma si è svolto il primo dei recruiting day previsti in Italia nei prossimi mesi. Oltre 1.100 candidature sono state selezionate per circa 40 posti nel totale.
Quella di Roma è la prima apertura a gestione diretta della capitale. Ma i ristoranti nel totale solo in quest’anno saranno 15 e dunque procedure di selezione del genere si prevedono anche in altre regioni, il format visto ieri a Roma si ripeterà, quindi, in Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Triveneto. Le candidature sono affidate ai siti web del gruppo o alle agenzie di recruiting.

Ogni nuovo ristorante ha bisogno di 25 persone in media “La maggior parte degli assunti sono operatori di ristorazione veloce il cui inserimento lavorativo verrà stabilizzato con un contratto di lavoro o subordinato a tempo indeterminato o in apprendistato, e lavoreranno part-time – sottolinea Francesco Zuffo – le restanti 4/5 posizioni riguardano la squadra manageriale, il cui impegno sarà full-time“.

Piano di formazione obbligatorio

Come spesso accade nelle aziende che hanno standard operativi e di ottimizzazione predefiniti, ai neo-assunti sarò richiesto di seguire un percorso di training specifico messo a punto dall’azienda dove imparerà le procedure corrette per trattare il cibo, cucinarlo e presentarlo nel modo giusto, gli standard che riguardano la pulizia (ogni cucina deve essere lavata e sanificata ogni 4 ore), e come interagire con il pubblico.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube