Tech | Editoriale

Cercare un lavoro su LinkedIn senza farlo sapere al capo

7 Ottobre 2016 | Autore:
Cercare un lavoro su LinkedIn senza farlo sapere al capo

Grazie a una nuova funzione introdotta nel social network dedicato ai professionisti è possibile candidarsi segretamente per un nuovo impiego senza farlo sapere al proprio datore di lavoro.

Ora finalmente è possibile cercare un lavoro su LinkedIn senza farlo sapere al capo. Infatti non solo chi è disoccupato è alla ricerca di un impiego. Ci sono ad esempio tutti coloro che si trovare a fare qualcosa che non li appaga e vorrebbero cambiare con qualcosa di più gratificante.

Non sarebbe opportuno, però, far sapere al proprio datore di lavoro che non si è contenti del posto che si ricopre e che si vorrebbe cambiare. Manifestare scontentezza per quello che si fa potrebbe precluderci promozioni, e creare un clima non certamente sereno in ufficio.

Da oggi però il social network dedicato ai professionisti ci viene in aiuto con una nuova funzione chiamata Open Candidates che permette di segnalare segretamente la propria candidatura per un nuovo impiego. In questo modo si può segnalare ai tantissimi reclutatori che utilizzano LinkedIn che si è aperti a valutare nuove opportunità senza che il datore di lavoro venga a scoprirlo.

La nuova funzione deve essere attivata nel pannello Preferenze della Home page lavoro. Per attivare la funzione basta mettere su On il tasto di condivisione e compilare alcune informazioni circa il tipo di vuole che si vuole ricoprire.

linkedin_1

LinkedIn segnalerà la nostra candidatura ai vari reclutatori nascondendola però a quelli della propria azienda. In questo modo il nostro capo non sospetterà nulla e il nostro rapporto all’interno dell’ufficio non verrà compromesso.

Open Candidates è per ora disponibile solo negli USA, nel Regno Unito, in Canada e in Australia, sia attraverso la versione desktop di LinkedIn e sia via app. Nei prossimi mesi verrà comunque estesa a tutti gli oltre 450 milioni di iscritti, compresi quelli italiani.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube