Business | Articoli

ISEE: scongiurato il blocco dei CAF, fino a quando?

6 Ottobre 2016
ISEE: scongiurato il blocco dei CAF, fino a quando?

Non verranno bloccate le pratiche ISEE, ecco fino a quando Governo e CAF hanno trovato l’accordo e come potrebbe essere penalizzante per i più piccoli. 

Una prima – attesa – schiarita sul sistema CAF e l’emissione dell’ISEE è stata registrata ieri. L’incontro tra il Ministero del Lavoro e la Consulta dei Centri di Assistenza Fiscale e l’INPS hanno fatto rientrare l’emergenza della quale avevamo dato evidenza qualche giorno fa anche sulle nostre pagine (leggi ISEE: scaduto accordo con i CAF, stop alle pratiche).

Sono state dunque riprese in mano le fila del discorso: il Ministero e l’INPS se pure non hanno proprio rassicurato i CAF sulla disponibilità di fondi per il finanziamento dell’assistenza fiscale al cittadino, ma si sono detti disponibili a trovare una via d’uscita. La consulta esce dall’incontro con una mezza vittoria, dunque, ma con poche garanzie sul prosieguo del lavoro.

ISEE in forte ascesa le richieste

2016 il numero di pratiche ISEE portate a termine dal sistema CAF è stato molto più alto del previsto. Al 30 settembre, ad esempio, il numero di ISEE richiesti aveva raggiunto lo stesso numero di domande Isee di tutto il 2015 (oltre 4 milioni). E si prevedono significativi aumenti perchè stanno entrando nel vivo le dichiarazioni per il sostegno all’inclusione attiva e per le tasse universitarie.
Per sapere tutto sull’ISEE ti consigliamo la nostra guida ISEE: cos’è, come funziona, come richiederlo. La guida completa.

CAF e ISEE quali fondi disponibili?

L’INPs ha paventato la possibilità di cambiare il metodo di pagamento dei CAF, legando la retribuzione al volume di pratiche effettuate, dunque in qualche modo all’efficienza dei centri fiscali.

L’INPS farà una veloce ricognizione sulle pratiche in giacenza e sulle disponibilità di bilancio, dunque, al fine di capire se i 76 milioni del 2016 sono effettivamente già tutti impegnati e provare in questo caso a quantificare le risorse mancanti per arrivare al 31 dicembre, che pare essere a questo punto la data ultima entro la quale il lavoro dei CAF sugli ISEE viene garantito.

Oltre si potrà andare? Prevedibilmente sì, ma sarà il tempo a dirlo e in ogni caso se la riforma della retribuzione dovesse andare nella direzione individuata, si porrebbe certamente qualche rischio, quanto meno per i CAF più piccoli (o meglio quelli strutturati in centri abitati con una popolazione ridotta) che potrebbero non essere avvantaggiati da una metodologia di pagamento che premia i volumi di pratiche effettuate.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube