Diritto e Fisco | Articoli

Debiti col fisco: non è frode prelevare tutti i soldi dal conto corrente

18 Luglio 2012
Debiti col fisco: non è frode prelevare tutti i soldi dal conto corrente

Non è frode fiscale prelevare tutti i soldi dal conto corrente pur avendo già ricevuto la notifica della cartella esattoriale.

Non si macchia del reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte il contribuente che, pur avendo già ricevuto la notifica di cartelle esattoriali, abbia prelevato tutti i propri risparmi dal conto corrente.

Secondo la Cassazione [1], infatti, è consentito dalla legge disporre, in qualsiasi momento, delle proprie somme depositate in banca, seppur con questo comportamento si svuoti integralmente il conto.

Perché, invece, scatti la sanzione penale, sono necessari una serie di atti connotati da fraudolenza: ossia atti che, siano rivolti, con artificio, inganno o menzogna, a rendere irrintracciabili al fisco le somme di denaro.

Nel caso concreto deciso dalla Corte nella citata sentenza, il contribuente aveva chiesto alla banca di mettergli a disposizione i propri risparmi attraverso 713 assegni di piccolo taglio (cioè dell’importo di € 2.400 cadauno): ciò per sottrarli alla disciplina dell’antiriciclaggio ai fini della tracciabilità. Tale condotta è stata considerata penalmente illegittima e l’imputato condannato.



note

[1] Cass. sent. n. 25677 del 3.07.2012.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube