Diritto e Fisco | Articoli

La prescrizione blocca la confisca dei beni?

5 Novembre 2016 | Autore:
La prescrizione blocca la confisca dei beni?

Nessuna confisca della casa abusiva se il giudice, senza entrare nel merito della responsabilità, dichiara prescritto il reato.

Se hai costruito un manufatto abusivo e ti preoccupi che possa essere confiscato definitivamente, sappi che se il reato di abuso edilizio viene dichiarato prescritto dal giudice penale, la casa sarà dissequestrata.

Quando si commette un reato edilizio?

La legge prevede quattro ipotesi di reati edilizi [1]:

  • l’inosservanza delle norme (in particolare di alcune prescrizioni o delle modalità esecutive) previste dal testo unico, dai regolamenti edilizi, dagli strumenti urbanistici e dal permesso di costruire;
  • l’esecuzione dei lavori in totale difformità (o assenza) del permesso di costruire o la prosecuzione degli stessi nonostante l’ordine di sospensione;
  • la lottizzazione abusiva di terreni a scopo edilizio;
  • l’esecuzione dei lavori in zone sottoposte a vincolo storico, artistico, archeologico, paesistico, ambientale, in totale difformità (o in assenza) del permesso di costruire oppure operando una variazione essenziale al permesso.

In quanto tempo si prescrivono i reati edilizi?

I reati edilizi sono di natura contravvenzionale  (rientrano cioè tra i reati lievi previsti dal nostro ordinamento) e sono puniti con l’ammenda o l’arresto.

Per tale ragione si prescrivono:

  • in quattro anni (dal momento in cui si è conclusa la costruzione abusiva) se si calcola la prescrizione breve (cioè in assenza di atti interruttivi);
  • in cinque anni (dal momento in cui si è conclusa la costruzione abusiva) se si calcola la prescrizione lunga (cioè quando c’è stato un atto interruttivo, come ad esempio il decreto di citazione a giudizio).

In caso di prescrizione c’è comunque confisca?

Secondo una recente sentenza della Cassazione [2], nell’ipotesi di archiviazione o di assoluzione per prescrizione di un reato edilizio, il giudice non potrà disporre né la confisca né la demolizione del manufatto abusivo (oggetto del reato).

La prescrizione, infatti, determina il venir meno della pretesa punitiva da parte dello Stato per il solo fatto che è decorso un particolare periodo di tempo tra la commissione del reato e l’emissione della sentenza.

Questo, quindi, prescinde completamente dalla responsabilità dell’imputato che non può vedersi confiscare il manufatto in assenza di una sentenza che lo dichiari colpevole, oltre ogni ragionevole dubbio.


Se passano 5 anni dal momento in cui hai costruito un immobile senza autorizzazione e il giudice dichiara il reato prescritto (senza precisare chi sia il colpevole), non potrà esserci nessuna confisca.

note

[1] Art. 44 D.P.R. 380/2001.

[2] Cass. n. 45428/16 del  27.10.2016.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube