Business | Articoli

Galaxy note 7: fuori produzione, breve storia di un insuccesso

10 Ottobre 2016 | Autore:
Galaxy note 7: fuori produzione, breve storia di un insuccesso

Game over: il Galaxy Note 7 non sarà più prodotto. È pericoloso, per i clienti e per la Samsung, 3 nuovi incidenti gravi

Il Galaxy Note 7 sarà con tutta probabilità ritirato dalla produzione, non conviene al cliente, che non avrà mai sicurezza sulla possibilità di viaggiare e muoversi con in tasca un prodotto sicuro, non conviene alla Samsung che per riparare il danno d’immagine prodotto dovrà faticare non poco.

Ecco i dettagli della breve odissea del prodotto di punta Samsung 2016.

Galaxy note 7: vietato in volo

L’EASA, agenzia europea per la sicurezza aerea è stata la seconda in ordine di tempo – dopo l’agenzia USA – ad aver diramato una nota perentoria: i passeggeri e i membri dell’equipaggio devono tenere “dispositivi spenti, non metterli in carica quando si è a bordo e di non spedirli con il bagaglio“. Ai passeggeri viene ricordato di “informare l’equipaggio quando un telefono è rotto, surriscaldato, produce fumo, viene perso o finisce nelle intercapedini del sedile“.

Leggi tutti i divieti su Samsung: Galaxy Note 7 vietato in tutto il mondo.

Galaxy note 7: i primi ritiri

Non è bastato un solo richiamo per i prodotti difettosi. A seguito delle cattive esperienze degli utenti e degli allarmi di cui abbiamo detto lanciati dalle compagnie aeree, la Samsung ha provato a ritirare i dispositivi considerati pericolosi, a rischio di scoppio (sembrava si trattasse all’inizio solo di una serie o comunque di un numero limitato di devices).

Non solo il fenomeno si è allargato a macchia d’olio, ma si è anche verificato – negli ultimi giorni – che anche gli stessi dispositivi richiamati riportassero nuovi difetti.

Un’odissea dalla quale Samsung vuole uscire.

Galaxy Note 7: è irreparabile, tre incidenti su telefoni già richiamati

Volo della Southwest Airlines: si sta per decollare ma esce uno strano fumo dalla tasca di un passeggero, getta il telefono sul pavimento, il telefono brucia la moquette del velivolo. Era un modello sostituito a seguito del primo richiamo.

Kentucky: sta dormendo e si sveglia in una camera piena di fumo, finisce in ospedale con una bronchite causata dalle inalazioni. Anche in questo caso un modello rimpiazzato era andato in fumo.

Stessa casistica per una ragazzina di 13 anni nella stessa settimana.

Davvero troppo per continuare.

Samsung: stop alla produzione del Note 7

10 miliardi bruciati in borsa, e solo in occasione delle notifiche di divieto da parte degli enti di controllo dell’aviazione, non erano ancora bastati a convincere la casa coreana a rallentare la produzione dei dispositivi. Ma l’ultima tegola relativa alla seconda necessità di richiamo su dispositivi già rimpiazzati non permette replica. Il danno d’immagine potenziale è troppo alto.

Subito dopo la trasmissione della notizia da parte delle agenzie, la casa madre annuncia di aver intenzione di “aggiustare i volumi di produzione” del prodotto per “migliorare il controllo di qualità e permettere indagini approfondite alla luce delle recenti esplosioni degli apparecchi“. Troppi gli incidenti che hanno visto protagonista il nuovo maxi smartphone della casa coreana.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube