Diritto e Fisco | Articoli

Scippato mentre torna dal lavoro: le lesioni sono risarcite dall’Inail

1 Agosto 2012
Scippato mentre torna dal lavoro: le lesioni sono risarcite dall’Inail

Le lesioni subite a seguito di scippo nel tragitto casa-lavoro rientrano nell’infortunio in itinere e come tali devono essere risarcite dall’Inail.

Se, a causa di uno scippo sulla strada del rientro dopo il lavoro, il dipendente subisce delle lesioni fisiche, ha diritto a ottenere il risarcimento per il cosiddetto “infortunio in itinere”.

Lo ha precisato la Cassazione [1] che ha riconosciuto, al lavoratore subordinato, l’indennità temporanea a carico dell’Inail, per l’infortunio procuratogli da un malvivente mentre tornava alla propria abitazione, al termine della giornata di lavoro.

In tema di assicurazione contro gli infortuni [1], ha precisato la Suprema Corte [2], va indennizzato il danno derivato, al lavoratore, da eventi anche imprevedibili e atipici, durante il percorso per recarsi al lavoro (o dal lavoro a casa), indipendentemente dalla condotta volontaria tenuta da quest’ultimo.

Infatti, il rischio è protetto in quanto ricollegabile – anche se indirettamente – allo svolgimento dell’attività lavorativa.

L’unica eccezione al risarcimento è nel caso in cui il rischio sia derivato da un comportamento abnorme, volontario e arbitrario del lavoratore (cosiddetto “rischio elettivo”).

 

 


note

[1] Pur prima della entrata in vigore del D.lgs. n. 38/2000.

[2] Cass. sent. n. 11545 del 10.07.12.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube