Business | Articoli

Cumulo gratuito dei contributi: confermato

16 Ottobre 2016
Cumulo gratuito dei contributi: confermato

La legge di stabilità 2017 interviene sul tema del cumulo dei contributi, ecco come. 

Ieri il Governo ha definito in un consiglio dei ministri durato non più di un’ora la Legge di stabilità 2017, la vecchia “finanziaria”.

In essa si trovano una serie di novità rilevanti in ambito previdenziale e contributivo, dalla riforma delle pensioni, con l’introduzione dell’Anticipo Pensionistico (APE) anche agevolato per alcune categorie (leggi APE agevolata: si alza la soglia per accedere a costo zero), alla possibilità di riunire gratuitamente i contributi derivanti da due o più assicurazioni obbligatorie.

Cumulo contributi: è gratis

Ne avevamo parlato con largo anticipo sulle nostre pagine (si legga il nostro approfondimento), abbiamo avuto conferma ieri delle previsioni. Nella Legge di stabilità si interviene anche nel sistema contributivo. Sarà dunque possibile ricongiungere i contributi derivanti da più gestioni pensionistiche in maniera gratuita.

“Tutti gli iscritti presso due o più forme di assicurazione obbligatoria – si legge nel comunicato del Governo – avranno diritto al cumulo gratuito dei contributi ai fini della pensione anticipata e di vecchiaia”.

Riunione contributi: come funziona

Si tratta di uno dei paradossi del sistema previdenziale italiano, sul quale la legge di stabilità 2017 mette una pezza.

Per sapere di più sul tema e sulla normativa attualmente in vigore e che sarà modificata dalla Legge di stabilità 2017, secondo quanto dichiarato dal governo nel comunicato di ieri, ti invitiamo a consultare il nostro approfondimento Totalizzazione o ricongiunzione contributi: definizioni e differenza.

Il cumulo servirà per raggiungere sia i requisiti di anzianità sia quelli di vecchiaia mentre pare sarà cancellato il divieto di ricongiunzione a chi ha superato i 20 anni di versamenti in una sola gestione.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

4 Commenti

  1. Mi scuso per l’ignoranza sull’argomento. Avrei bisogno di alcune delucidazioni. Leggendo in un vostro precedente file si diceva che chi versa alla gestione separata poteva solo totalizzare: ora con la nuova finanziaria sarà possibile la ricongiunzione anche per costoro? Poi mi é stato detto che non si puó ricevere una pensione INPS se non si sono raggiunti almeno i 20 di contribuzione, la mia a domanda é: con la ricongiunzione o totalizzazione cade questo limite? I versamenti nella gestione separata sono inclusi o esclusi da questo conteggio del numero minimo di anni?
    Tante grazie e saluti

  2. sono in pensione minima dal agosto 2013 oroprio per il fatto di non poter ricongiungere i miei contributi da dipendente con quelli da lavoro in proprio ora che la legge mi consente il cumulo posso chiedere il ricontegio dei miei contributi con ricalcolo della mia pensione? saluto e ringrazio anticipatamente NOCITA SALVATORE

  3. […]
    Il “cumulo” è un’opzione che esisteva anche prima e non va confuso con la “ricongiunzione” che rimane ancora onerosa e non è stata abolita.
    Il cumulo fa il calcolo “prorata” nei diversi sistemi di previdenza (es: INPS, EX-INPDAP)
    la ricongiunzione NO.
    Rimane comunque la penalizzazione citata ossia non è consentita quando si ha raggiunto un’anzianità contributiva di 20 anni in una gestione, in questo caso bisogna optare per la totalizzazione peccato che c’è purtroppo una finestra di 18 mesi per la vecchiaia e 21 per l’anzianità

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube