Diritto e Fisco | Articoli

Come fare per non risultare nello stato di famiglia dei genitori

30 Novembre 2016 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 30 Novembre 2016



Per uscire dallo stato di famiglia dei tuoi genitori, perché vuoi cambiare città, vivere da solo o creare un nuovo nucleo familiare, basta che cambi residenza.

Se ti sei sposato e non vuoi più risultare nello stato di famiglia dei tuoi genitori o se, semplicemente, non vuoi più essere a carico dei tuoi familiari, devi andare al comune e chiedere il cambio di residenza.

Cos’è lo stato di famiglia?

Lo stato di famiglia attesta se una persona fa o meno parte di un determinato nucleo familiare.

Lo stato di famiglia è un certificato ufficiale, rilasciato dal proprio comune di appartenenza, che attesta quali sono i componenti di un determinato nucleo familiare che abitano nello stesso luogo e hanno la stessa residenza.

Di solito è composto dai genitori e dai figli con essi conviventi, ma capita spesso che rientrino nel medesimo stato di famiglia altri parenti (nonni, generi, nuore); chiunque viva nella stessa abitazione.

Lo stato di famiglia riporta la composizione della famiglia anagrafica, ossia l’insieme di persone (legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinita’, adozione, tutela o da vincoli affettivi) coabitanti (unico nucleo familiare).

La famiglia anagrafica può essere costituita anche da una sola persona che, in questo caso, nello stato di famiglia, comparirà da sola [1].

Esistono due tipi di stato di famiglia:

  • il semplice, che si può richiedere in qualunque momento al comune di appartenenza e che attesta la situazione familiare nel momento della richiesta;
  • lo storico, che invece attesta tutti i diversi nuclei familiari di cui ha fatto parte il richiedente nella sua vita.

Che valore ha lo stato di famiglia?

Lo stato di famiglia è un documento che ha valore legale a tutti gli effetti e, quindi, comporta delle responsabilità e degli obblighi dei dichiaranti ed è soggetto ai dovuti controlli da parte delle autorità urbane; è importante ai fini delle dichiarazioni dei redditi, del calcolo della tassa dei rifiuti, per riduzioni e sgravi sia fiscali che medici.

Come cambio la stato di famiglia?

Se un soggetto della famiglia va, per esempio, a vivere fuori casa, cambia appartamento oppure si sposa e si trasferisce, l’intero stato di famiglia varia.

Il soggetto che, recandosi presso l’ufficio delle anagrafe del proprio comune e dichiarando la sua nuova condizione, cambierà residenza, varierà automaticamente anche il proprio stato di famiglia.

Dovrà portare con sé:

  • documento di identità;
  • certificato di residenza.

Posso rientrare nel vecchio stato di famiglia?

Se un figlio sposato si separa dalla moglie e decide di tornare a vivere (stabilmente) con i genitori nella stessa casa, o se un figlio che si era trasferito fuori città torna a casa ad accudire un genitore malato, può variare di nuovo la residenza e lo stato di famiglia.


note

[1] Art. 4 del D.P.R. n. 223 del 30.5.1989


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

4 Commenti

  1. Buongiorno, nel mio stato di famiglia è inclusa la mia ex compagna come convivente in famiglia che per motivi economici non può cambiare residenza e quindi è anche inclusa nel mio nucleo fiscale. Come possiamo dividere gli stati di famiglia o almeno “annullare” lo stato di convivenza? In comune ci hanno detto che deve cambiare residenza ma vorremmo che risultassimo solo coabitanti. Oppure se possiamo richiedere in qualche altro ufficio che i nuclei fiscali restino separati. Grazie per una risposta!
    Matteo da Mestre

  2. Ho preso da poco la pensione di invalidita^ per depressione maggiore è certi mi dicono che se voglio fare uno stato di famiglia per conto mio nella stessa casa abitando da sola e^ meglio perche^ l^ inps fa^ i calcoli sul reddito verso maggio o giugno.vorrei gentilmente sapere se va a guardare pure il reddito di mio padre che prende una pensione miNIma e il reddito di mio fratello che supera i 24000 euro all^ anno perche^lavora in fabbrica.io sapevo che per prendere la pensione di invalidita^si guardava solo il reddito personale della persona e non di tutti gli altri familiari.il mio reddito personale e^ zero perche^ sono disoccupata quindi non vorrei che mi tolgono la pensione per il reddito di mio fratello, mio padre arriva a 6000 di reddito.infatti stiamo mettendo mio fratello in un altro piano da solo perche^ senno^ io e mio padre non possiamo prendere neanche il reddito di cittadinanza perche^ mio fratello avendo un reddito alto ci tiene sulle spine.io al momento prendo 292 e 88 euro , volevo sapere se l^inps Va a guardare solo il reddito mio o di tutti gli altri famigliari,penso che e^impossibile se uno sta male gli tolgono la pensione di invalidita^ perche_^ guardano il reddito degli altri componenti della famiglia.questo voglio sapere.grazie mi chiamo Rossana.

  3. Buongiorno, ho cambiato residenza e sono andata a vivere a casa di mia sorella.
    Sono uscita dallo stato di famiglia di mia mamma ma automaticamente sono entrata nello stato di famiglia di mia sorella?
    Potrei creare uno stato di famiglia solo mio anche se ho la residenza a casa di mia sorella?
    Grazie mille

    1. Buongiorno Piovra. Lo stato di famiglia indica quali sono le persone presenti nell’abitazione posta all’indirizzo di residenza, segnalando gli eventuali rapporti di parentela, di coniugio, di adozione, di affinità o di tutela. Non è detto che delle persone che vivono nella stessa abitazione diano sempre luogo a una sola famiglia anagrafica: ci possono essere nuclei familiari distinti in assenza di vincoli tra le persone. Quello che conta davvero nello stato di famiglia è che tutti vivano sotto lo stesso tetto, cioè nello stesso immobile e allo stesso indirizzo civico. Lo stato di famiglia può comprendere anche una singola persona, nel caso in cui questa viva da sola. Per uscire dallo stato di famiglia è sufficiente cambiare la residenza e andare a vivere da soli o con altre persone. È addirittura possibile avere più di uno stato di famiglia: è il caso di chi vive con una persona alla quale non è legata da alcun vincolo (ad esempio, due studenti). In questa circostanza, ciascun soggetto avrà il proprio certificato di stato di famiglia; entrambi però possono dichiarare la convivenza in Comune ed ottenere un secondo certificato. Per maggiori informazioni ti consigliamo la lettura del nostro articolo: Differenza tra stato di famiglia e nucleo familiare https://www.laleggepertutti.it/194276_differenza-tra-stato-di-famiglia-e-nucleo-familiare#Stato_di_famiglia_cose

Rispondi a MatteoMestre Annulla risposta

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA