Diritto e Fisco | Articoli

Sanatoria 2012 per immigrati clandestini: ecco come funziona. Le domande si presentano a partire dal 15 settembre

18 Luglio 2012 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 18 Luglio 2012



Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla sanatoria 2012 per gli immigrati clandestini.

La cosiddetta “sanatoria 2012” per gli immigrati clandestini avrà inizio il 15 settembre e durerà un mese, fino al 15 ottobre.

Si tratta, in verità, non di una vera e propria “sanatoria” in senso tecnico, ma di una fase transitoria al decreto legislativo con cui lo Stato italiano ha appena recepito la direttiva comunitaria [1] in materia di sanzioni per aziende e famiglie che assumano immigrati clandestini.

Il provvedimento, non ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale, consentirà ai datori di lavoro di evitare le pesanti sanzioni per aver foraggiato il lavoro nero e permetterà agli immigrati clandestini l’acquisizione del permesso di soggiorno.

Saranno i datori di lavoro, sia italiani che stranieri [2], a dover dichiarare il rapporto di lavoro irregolare: tutti coloro che, all’entrata in vigore di tale decreto legislativo, abbiano alle proprie dipendenze da almeno tre mesi lavoratori privi di permesso di soggiorno potranno presentare, allo sportello unico per l’immigrazione, un’istanza di emersione di lavoro irregolare.

Per beneficiare della sanatoria, il rapporto di lavoro instaurato deve essere a tempo pieno.Nel caso invece di lavoratori domestici è ammesso anche il part-time da almeno 20 ore settimanali.

I lavoratori, inoltre, dovranno dimostrare, tramite documenti provenienti da organismi pubblici, di essere in Italia almeno dal 31.12.2011.

Sono esclusi dalla procedura i datori dilavoro che, negli ultimi cinque anni, siano stati condannati, anche con sentenza non definitiva, per:

1. favoreggiamento dell’immigrazione clandestina verso l’Italia e dell’immigrazione clandestina dall’Italia verso altri Stati, o per reati diretti al reclutamento di persone da destinare alla prostituzione o allo sfruttamento della prostituzione o di minori da impiegare in attività illecite;

2. intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro [3];

3. aver impiegato lavoratori stranieri privi del permesso di soggiorno o il cui permesso sia scaduto senza che ne sia stato chiesto il rinnovo, o che sia stato revocato o annullato [4].

Infine, non può presentare domanda anche il datore di lavoro che, dopo aver avviato procedure di emersione di lavoro irregolare o aver beneficiato del “decreto flussi”, non abbiaprovveduto alla sottoscrizione del contratto di soggiorno presso lo sportello unico o all’assunzione del lavoratore straniero.

La dichiarazione di emersione deve essere accompagnata dal pagamento, a carico del datore di lavoro, di una somma forfettaria di 1.000 euro per ogni lavoratore irregolare, oltre alla regolarizzazione delle somme dovute a titolo retributivo, contributivo e fiscale.

Lo sportello unico per l’immigrazione, ricevuta la dichiarazione di emersione, procederà a una serie di controlli:

1. verificherà l’ammissibilità del documento;

2. acquisirà il parere della Questura sulla eventuale presenza di motivi che impediscano l’accesso alla procedura o che impediscano il rilascio del permesso di soggiorno;

3. acquisirà il parere della Direzione Territoriale del Lavoro sulla capacità economica del datore di lavoro e la congruità delle condizioni di lavoro applicate.

Se le verifiche non riveleranno impedimenti, lo sportello unico per l’immigrazione convocherà le parti interessate per la stipula del contratto di soggiorno e per la presentazione della domanda di permesso di soggiorno, chiedendo l’esibizione della ricevuta di pagamento della somma forfettaria di 1000 euro e della regolarizzazione delle posizioni retributive, contributive e fiscali.

Non possono partecipare alla procedura, gli immigrati:

1. colpiti da provvedimento di espulsione [5];

2. che risultino segnalati, anche in base ad accordi o convenzioni internazionali in vigore per l’Italia, ai fini della non ammissione nel territorio dello Stato;

3. condannati, anche con sentenza non definitiva, per uno dei reati per cui è previsto l’arresto in flagranza [6];
4. considerati soggetti pericolosi per l’ordine pubblico o la sicurezza dello Stato. La pericolosità dello straniero sarà valutata anche in base a eventuali condanne ricevute, anche con sentenza non definitiva, per uno dei reati in cui l’arresto in flagranza è facoltativo [7].

Per maggiori informazioni e per essere assistiti nella futura fase della cosiddetta “sanatoria” si prega di contattare il seguente indirizzo email (AVV. DARIO CASTRICHELLA)

d.castrichella@studiocastrichella.it

note

[1] Direttiva comunitaria 2009/52/CE.

[2] Comunitari o extracomunitari titolari di carta di soggiorno

[3] Art.603 bis c.p.

[4] Art. 22, comma 12, d. lgs. 25.07.1998, n. 286 e successive modificazioni ed integrazioni (T.U. immigrazione).

[5] Ma solo se l’espulsione sia stata comminata per motivi di ordine pubblico, di sicurezza dello Stato, per pericolosità sociale o per prevenzione del terrorismo. Invece, possono partecipare alla sanatoria gli immigrati che abbiano subito un decreto di espulsione per ingresso irregolare, per non aver chiesto il permesso di soggiorno entro otto giorni dall’ingresso in Italia, per mancato rinnovo o per la revoca del permesso di soggiorno, per non aver ottemperato ad un precedente decreto di espulsione o a un ordine di allontanamento per i medesimi motivi.

[6] Indicati nell’art. 380 c.p.p.

[7] Tali reati sono indicati nell’art. 381 c.p.p.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

209 Commenti

  1. buona sera vorrei sapere se sapete quando esce la nuova sanatoria. mio nipote è albanese aveva trovato lavoro ma non può essere assunto in quanto aveva un visto turistico. adesso deve tornare in Albania cosa devo fare per fallo tornare in Italia e fallo lavorare .

    1. Buonasera Massimo, non conosciamo le date della prossima sanataoria ma difficilmente ce ne sarà una nel 2013, tenuto conto che quella avviata nel 2012 non è ancora conclusa. Inoltre devo sottolineare che la sanatoria si rivolge ai clandestini, mentre suo nipote ha un regolare visto.
      Affinchè ottenga il permesso di soggiorno per motivi di lavoro subordinato, è necessaria la collaborazione del datore di lavoro: questi deve rivolgersi allo Sportello Unico per l’immigrazione e richiedere il nulla osta sfruttando le quote d’ingresso del decreto flussi. Con il nulla osta, suo nipote può entrare in Italia e sottoscrivere contratto di soggiorno presso lo Sportello Unico.
      Distinti saluti

  2. salve
    io ho fatto la domanda x l a sanatoria (2012) come batende xo il comercialista ha zbaliato dumanda e mi la fatta domestico e poi insirito il batandi e il redito del datore del lavoro non basta x fare la domanda domestico .dopo k ha pagato il contribute la pratika e blokata all ufficio del lavoro .

  3. Buona sera sono Moldava mio nome e Adriana.lavoro come badante.o fato la domanda per il permesso di soggiorno 11.10.2012 ancora non e arivato niente.o fato tuto.o pagato.sono arivata fino a 3400€.non so ancora niente .e accettata la domanda.come posso sapere colcoza.dove iio lavoro sempre mi chiedano.non e arivato ancora niente.come forse culpa mia che serve così tanto tempo.

    1. Buonasera Adriana, per conoscere lo stato della propria domanda, è necessario collegarsi al sito del Ministero dell’Interno e inserire, come nome utente e password, i dati che sono stati rilasciati nel momento della presentazione della domanda. Questi dati vanno inseriti nel seguente link: http://domanda.nullaostalavoro.interno.it

  4. Buongiorno sono din novo io. Adriana.grazie per la risposta.scusi din nuovo che disturbo.sono andata da cuel indirizzo che miai scrito lei. e mie venuta là risposta cuesta..NESSUN DATO TROVATO Po succedere anche cuesto.come vacio a dirlo a mio datore dì lavoro.e poi tuti cueli soldi pagate.ma spero che o zbaliato io colcoza.preferisco pensare così.scusi din nuovo.Adriana

  5. ciao sono mustafa io ho fatto domanda lavoro da sartoria tutto pagato fine adesso ancora none chiamato ancora come sapere che tutto posto ho fatto domanda 12-10-2012

  6. per favore ho chiesto per il permesso di soggiorno per l’anno 2009 che è Sanatorio. voglio sapere quando ti ho chiesto di Carta soggiorno periodo Lungo. ho fatto la richiesta del 16/09/2009, mentre li rilasciate 17/03/2010. per la richiesta di Carta soggiorno che un conteggio, richiesta o di rilascio?

  7. ciaoo ho fatto la domanda di senatoria 2012 e voglio sapere cosa sta succedendo nessuno mi da una risposta .. da 8 mesi che sto aspetando

  8. ciao mia amica ha un problema grave ha besognon d aiuto ha fatto la pratica a ottobre 2012 el sou dattore di lavoro ha fatto la licientimento senza lie pv che cosa deve fare ? lavoro che faceva e colf e grazie de respondere

  9. ciao mi chiamo omar , il mio dattore di lavoro ha le probleme , e mia pratica e bloccata in prefetura , voglio sapere cosa di devo fare , per favore aiutate mi , grazie

  10. buongiorno sono Nina una ragazza albanese sono entrata in Italia nella 8/ 8 /2012 non poteva fare il permesso perché non aveva ancora un anno. che cosa devo fare per averlo .grazie.

  11. Sono cittadino UE ho la partita iva da 2 anni Constructioni generale il mio redito e di 15.000.00 al anno e mi sono sposato a casa mia a Romania con ragazza ucraina come li faccio permesso di soggiorno in Italia?

  12. Ciao.MS

    io sono uno straniero e un tour con me cinque anni scadranno alla data del 26/03/2014 Se la mia moglie di andare con me e se posso andare in questura 19/03/2014 perché sono nella mia città natale e ha ringraziato

  13. buon giorno….vorrei farvi una domanda che riguarda la legge di emersione di lavoro dal 2012.
    nel 2012 il mio datore di lavoro ha fatto la domanda de emersione per me…
    la signora non’ era spossata ma convivente con il suo marito ma entrambi hanno messo il reddito insieme per fare questa domanda…quindi a ottobre dal anno scorso (10/2013) siamo statti chiamati della prefettura di Torino per comunicarci che la domanda era respinta perché la domanda era stata fatte male pero che comunque il permesso di soggiorno per attesa occupazione me sarebbe rilasciato…sono andato in diverse volte per sapere a che punto è la domanda loro me dicono sempre che aspettano il parere de la questura …..2 messi fa mi hanno licenziato e ancora non me chiamano …adesso ho trovato un altro lavoro e non posso fare il contratto perché non ho il permesso di soggiorno…cosa posso fare?..

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI