Tech | Articoli

Come giocare agli Instant Games su Facebook Messenger

30 Novembre 2016 | Autore:
Come giocare agli Instant Games su Facebook Messenger

Il social network ha reso disponibile la nuova piattaforma Instant Games per sfidare gli amici a partite veloci su Facebook Messenger.

Mark Zuckerber ha da introdotto la possibilità di giocare agli Instant Games su Facebook Messenger. In questo modo si possono sfidare gli amici con i quali si sta conversando a partite veloci per rendere l’esperienza mobile molto più avvincente.

Gli Instant Games sono piccoli giochi veloci che possono essere avviati direttamente nell’applicazione di messaggistica senza dover installare nulla. Prima di oggi Facebook aveva già testato alcuni giochi nel Messenger. In marzo è stato lanciato il gioco del basket che ha totalizzato oltre 1,2 miliardi di partite, mentre in luglio è stato il turno di quello del calcio, con 250 milioni di partite.

Visto il successo conseguito da questi test iniziali, il social network ha così deciso di lanciare una vera e propria piattaforma per giocare agli Instant Games su Facebook Messenger. La piattaforma è disponibile nelle ultime versioni dell’app per iOS e Android con all’inizio 17 giochi tra cui classici come Arkanoid, Space Invaders, Pac Man, Frenzy ed altri. Inizialmente gli Instant Games saranno disponibili in 30 Paesi.

games_6

Giocare agli Instant Games su Facebook Messenger è molto semplice. Basta avviare una conversazione sull’applicazione di messaggistica e toccare l’icona del controller di gioco presente nella barra in basso dove si digitano i messaggi.

games_1

Si aprirà quindi un pannello da cui è possibile scegliere il gioco da avviare con un semplice tocco. Al termine della partita, la persona con la quale stiamo chattando può visualizzare il punteggio e lanciarci la sfida per provare a superarlo.

games_2

È possibile scovare i giochi anche attraverso il campo di ricerca del Messenger o nel feed delle news su Facebook.

games_4



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube