Business | Articoli

Bollette: rimborsi automatici, ecco quando

20 Ottobre 2016
Bollette: rimborsi automatici, ecco quando

Rimborso automatico in bolletta per il recupero di costi aggiuntivi illegittimi, ecco cosa ha stabilito l’Autorità per l’Energia.

Gli importi recuperati dai costi anomali riportati in bolletta dagli operatori nei mercati all’ingrosso (che il TAR Puglia aveva giudicato illegittimi lo scorso luglio), saranno garantiti in modo automatico in bolletta. Per conoscere la vicenda, ti invitiamo a leggere il nostro approfondimento.

I rimborsi “verranno riconosciuti immediatamente ai consumatori nella prima bolletta utile“, ovvero quella che verrà emessa ai consumatori al termine delle indagini, che sono ancora in corso e di cui sono state per ora comunicate le risultanze dell’istruttoria.

Quando arrivano i rimborsi?

I rimborsi partiranno dall’inizio del 2017, con tutta probabilità nell’arco dei primi bimestri. Ma vediamo di cosa si tratta dando uno sguardo alle vicende passate.

Il TAR Lombardia sospende l’aggiornamento dei costi di bolletta

La vicenda era partita a luglio scorso, quando il Tar della Lombardia aveva sospeso – congelandoli –  l’aggiornamento delle bollette per il trimestre luglio-settembre perchè si erano verificate delle anomalie sul mercato del dispacciamento (leggi al riguardo Aumenti delle tariffe elettriche: Tar boccia i rincari).

Lo scorso settembre, invece, il Tar aveva ripristinato gli aumenti, chiedendo all’Autorità ad adottare, entro 40 giorni un provvedimento che predeterminasse da subito le modalità per il rimborso automatico spettante ai clienti qualora il prossimo febbraio, nel giudizio di merito, i rincari dovessero essere nuovamente bocciati.

Perchè i costi erano aumentati in bolletta? 

L’aumento delle bollette era dipeso dall’aumento di costi imposto alle compagnie da parte di Terna, la società che gestisce in Italia la distribuzione dell’energia e che garantisce l’equilibrio del sistema e la sua sicurezza.

L’autorità autorizza i rimborsi immediati in bolletta

Di oggi la delibera che stabilisce che il rimborso sarà garantito in modo automaticogli importi che verranno recuperati saranno compresi nel calcolo dei saldi tra proventi conseguiti e oneri sostenuti per l’approvvigionamento delle risorse nel mercato per il servizio di dispacciamento “scontando” il valore del corrispettivo uplift (a copertura dei suddetti costi sostenuti da Terna) da applicare nel primo trimestre utile. Ciò ne permette l’immediato e automatico riconoscimento a tutti gli utenti del dispacciamento e, attraverso di loro, a tutti i clienti finali sia del mercato tutelato sia del mercato libero, senza alcuna discriminazione“.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube