Business | Articoli

ISEE corrente se hai avuto un infortunio

21 Ottobre 2016
ISEE corrente se hai avuto un infortunio

Se cambia il reddito cambia l’ISEE e devi chiedere modifica. Ecco come fare, anche quando hai avuto un infortunio.

L’ISEE corrente permette di modificare la propria certificazione di situazione economica equivalente nei casi in cui sia intervenuta nella propria vita una condizione in forza della quale si ha una diminuzione di reddito rilevante.

Questo è il caso anche dell’infortunio. Ecco i dettagli, ma partiamo prima da una definizione di ISEE.

Cos’è L’ISEE?

L’ISEE è l’Indicatore di Situazione economica Equivalente, ed è uno strumento che ci permette di misurare quale sia la condizione economica del nostro nucleo familiare in ragione dei nostri possedimenti e del nostro reddito. E’ insomma un indicatore del benessere familiare e si calcola mettendo in relazione il rapporto della Situazione Economica (ovvero l’ISE dato dalla somma dei redditi e dal 20% dei patrimoni mobiliari e immobiliari di tutti i componenti del nucleo familiare), con dei parametri di equivalenza ben definiti.

Per sapere come si richiede un ISEE ti consigliamo la nostra guida ISEE: cos’è, come funziona, come richiederlo. La guida completa.

ISEE corrente per infortunio

In una delle indicazioni fornite nella versione aggiornata della sezione FAQ dell’INPS relative all’ISEE corrente si definisce nello specifico che chi ha già chiesto il calcolo dell’ISEE e nel frattempo è stato soggetto ad un infortunio dal quale è conseguita un’indennità INAIL, può richiedere un ISEE corrente nel caso in cui la variazione reddituale sia superiore al 25%.

Per conoscere tutti i casi in cui è possibile richiedere un ISEE corrente consulta la nostra guida Isee corrente 2016: una guida pratica.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube