Business | Articoli

Rottamazione cartelle Equitalia: guida completa

22 Ottobre 2016
Rottamazione cartelle Equitalia: guida completa

Come funziona la rottamazione delle cartelle Equitalia? Ecco una guida completa con tempi, sanzioni, procedure.

Il processo che porterà alla rottamazione delle cartelle Equitalia inizia a prendere corpo, abbiamo dunque i primi dettagli su come funzionerà la richiesta e quando si decade dal percorso di rottamazione del debito.

Come fare richiesta di rottamazione?

Prevedibilmente i termini per la richiesta di rottamazione per le multe e le tasse non pagate e passate a ruolo con Equitalia saranno i 90 giorni successivi all’entrata in vigore della procedura. Ricordiamo che il decreto non annullerà del tutto le sanzioni, abbatterà quasi a zero, però, gli interessi (resteranno solo gli interessi legali, pari ad uno 0,05% della multa) e gli aggi di Equitalia. Per avere un esempio pratico del calcolo di una rottamazione di cartella Equitalia, ti consigliamo il nostro approfondimento Cartelle Equitalia rottamate: un esempio pratico.

Come funzionerà la rottamazione per chi ha rateizzato il debito? 

Chi ha rateizzato il debito di una cartella Equitalia potrà richiedere la rottamazione delle rate non pagate. Si potrà però accedere alla procedura solo nel caso in cui si sia in regola con tutti i versamenti in scadenza dal 1° ottobre al 31 dicembre 2016.

Faranno eccezione i contribuenti che si sono visti concedere la rateizzazione alla data del 1° ottobre scorso.

Come funziona il processo di rottamazione?

La richiesta deve avvenire ad opera del debitore entro i 90 giorni dall’avvio della procedura. La domanda si effettuerà con tutta probabilità sul sito di Equitalia sul quale saranno anche indicate le modalità per il pagamento della parte restante dell’importo (ovvero quello relativo alla tassa o alla multa, più gli interessi legali e con tutta probabilità anche gli aggi).

I pagamenti stando a quanto si sa ad oggi, dovrebbero poter avvenire in un’unica soluzione o in tre rate. L’ultima rata non potrà andare oltre il dicembre 2017.

Rottamazione cartelle Equitalia: come e quando si paga?

Per pagare il debitore può scegliere tre strade alternative:

  • la domiciliazione bancaria;
  • i bollettini precompilati allegati alla comunicazione di risposta inviata da Equitalia, con la rideterminazione degli importi dovuti;
  • direttamente allo sportello.

Quando si decade dal beneficio della rottamazione?

Per decadere dal beneficio della rottamazione basterà pagare in ritardo anche solo una volta. In questi casi si resterà anche esclusi da una nuova rateizzazione.

La rottamazione blocca le nuove ipoteche

Con la richiesta di rottamazione non sarà possibile per l’agente della riscossione avviare nuove azioni esecutive, iscrivere ipoteche o utilizzare le “ganasce fiscali”.

Inoltre Equitalia non potrà proseguire con le procedure di recupero coattivo già avviate (a meno che non si sia ancora tenuto il primo incanto con esito positivo ovvero non sia stata presentata istanza di assegnazione ovvero non sia stato già emesso provvedimento di assegnazione dei crediti pignorati).

Restano invece attivi i fermi amministrativi e le ipoteche già in corso.


note

Autore immagine: 123 rf .com


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube