Diritto e Fisco | Articoli

Ritardo del treno: ecco quale indennizzo spetta

30 Luglio 2012
Ritardo del treno: ecco quale indennizzo spetta

Quali sono i diritti del viaggiatore in caso di ritardo del treno alla partenza o all’arrivo?

In caso di ritardo del treno, sia in partenza che all’arrivo, la legge [1] prevede delle specifiche tutele.

Ritardo alla partenza.

Se già prima della partenza è previsto che il treno arrivi a destinazione con più di 60 minuti di ritardo, i passeggeri devono ricevere assistenza, ossia:

– pasti e bevande (se disponibili o se possono essere ragionevolmente forniti) in proporzione ai tempi di attesa;

– se necessaria, una sistemazione per il pernottamento.

Il viaggiatore può chiedere

– il rimborso del prezzo del biglietto.

Se, invece, il ritardo riguarda una delle tratte che deve percorrere il passeggero e comprometta l’intero viaggio, questi può chiedere di essere riportato al punto di partenza.

In alternativa, il passeggero può chiedere il proseguimento del viaggio, non appena possibile, in una data successiva, anche con itinerario alternativo.

Ritardo all’arrivo.

Nel caso in cui il ritardo sia inferiore a 60 minuti, non è dovuto alcun tipo di indennizzo.

Nel caso in cui il ritardo sia compreso tra 60 minuti e 119 minuti, è previsto un indennizzo pari al 25% del biglietto.

Nel caso in cui il ritardo sia superiore a119 minuti, è previsto un indennizzo pari al 50% del biglietto.

Il rimborso deve essere erogato entro un mese dalla richiesta e può essere liquidato anche in buoni o servizi o, su richiesta del passeggero, in denaro.

 

 


note

[1] Regolamento Comunitario n. 1371/2007.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube