Business | Articoli

Bonus maggiorenni, come ci si registra come fornitori di servizi?

22 Ottobre 2016
Bonus maggiorenni, come ci si registra come fornitori di servizi?

Il Bonus diciottenni diventa spendibile: ecco come registrarsi tra coloro i quali possono vendere i servizi.

Il bonus 18enni (o bonus maggiorenni) è costituito da una card da 500 euro spendibile presso rivenditori autorizzati, previa stampa – da parte dei beneficiari – di appositi buoni spesa.

la piattaforma sulla quale sia i beneficiari sia gli esercenti si devono iscrivere, rispettivamente per usufruire del buono o vendere i propri servizi è disponibile su www.18app.italia.it.

Ecco come registrarsi da esercente.

Chi può vendere servizi per il bonus maggiorenni? 

Il bonus maggiorenni può essere utilizzato presso:

  • imprese/esercizi commerciali;
  • sale cinematografiche/da concerto/teatrali,
  • istituti e luoghi della cultura,
  • parchi naturali;
  • altre strutture ove si svolgono eventi culturali/spettacoli dal vivo.

Per essere inclusi nella lista di esercenti autorizzati, ci si deve registrare sul sito www.18app.italia.it entro e non oltre il prossimo 30.6.2017.

Come registrarsi sulla piattaforma del bonus maggiorenni?

La registrazione avviene tramite l’utilizzo delle credenziali fornite dall’Agenzia delle Entrate e prevede l’indicazione dei seguenti elementi:

  • partita IVA;
  • codice ATECO dell’attività svolta;
  • denominazione e luoghi di esercizio dell’attività;
  • tipologia dei beni / servizi;
  • dichiarazione che i buoni spesa saranno accettati esclusivamente per i predetti acquisti.

Effettuando l’iscrizione, gli esercenti dichiarano di obbligarsi ad accettare i buoni spesa.

Una volta che il buono viene accettato, al ragazzo beneficiario è riconosciuto un un credito di pari importo, riscontrabile sulla piattaforma dedicata.

Come viene pagato agli esercenti il servizio del bonus maggiorenni?

Gli esercenti otterranno l’accredito di un importo pari a quello del credito maturato in seguito all’emissione della fattura elettronica.

Sarà la CONSAP ovvero la Concessionaria dei Servizi Assicurativi Pubblici, a verificare, previa acquisizione dei dati dall’area disponibile sulla piattaforma e delle fatture elettroniche relative, a liquidare la prestazione agli esercenti che hanno aderito.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube