Business | Articoli

Jobs Act lavoratori autonomi: ecco le novità

24 Ottobre 2016
Jobs Act lavoratori autonomi: ecco le novità

Ecco cosa cambia con il provvedimento in via di approvazione il 25 ottobre 2016, previdenza, deducibilità e tutele per autonomi e professionisti senza cassa.

Il Jobs Act per gli autonomi è un provvedimento agognato da tempo dalla categoria e sul quale la legge di stabilità sta puntando anche in termini di future entrate fiscali. Vediamo in breve i dettagli di quanto verrà discusso con tutta probabilità in Senato il prossimo 25 ottobre.

Jobs Act Autonomi: cosa riguarda

Tra le misure previste a favore dei lavoratori autonomi le più rilevanti in discussione per il prossimo 25 ottobre saranno:

  • tutele per le transazioni commerciali sia per quanto riguarda i pagamenti che per la stipula dei contratti;
  • tutele per i diritti di utilizzazione economica relativi ad apporti originali ed a invenzioni realizzati nell’esecuzione del contratto di lavoro autonomo;
  • il conferimento al Governo di una delega per la previsione di prestazioni sociali nei confronti dei lavoratori autonomi che hanno subito una riduzione del reddito per cause non dipendenti dalla propria volontà o per gravi patologie.

Jobs Act Autonomi: nuove deducibilità spese

Attraverso il provvedimento verranno poi previste modifiche alla deducibilità delle spese relativamente a:

  • prestazioni alberghiere e di somministrazione di alimenti e bevande;
  • spese di formazione e per la certificazione delle competenze, ricerca e sostegno dell’autoimprenditorialità;
  • oneri sostenuti per assicurazioni contro il mancato pagamento delle prestazioni di lavoro autonomo.

Rispetto ai dettagli della deducibilità non si ha ancora certezza, vi terremo come sempre aggiornati in base a quanto sarà stabilito a seguito della discussione in aula.

Jobs Act Autonomi: interventi sulla previdenza

Anche con riferimento alla previdenza degli autonomi si avranno delle modifiche all’interno del provvedimento. È stato anticipato (anche sulle nostre pagine ) che:

  • verrà previsto per gli iscritti alla gestione separata il diritto ad un trattamento economico per congedo parentale, il diritto alla maternità retribuito e alla conservazione del rapporto di lavoro;
  • per le gravi malattie oncologiche o che comunque comportano una inabilità lavorativa temporanea del 100% viga un’equiparazione alla degenza ospedaliera.

note

Autore immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube