Business | Articoli

Truffa false bollette: passaparola

25 Ottobre 2016
Truffa false bollette: passaparola

Ancora una truffa a danno dei meno attenti, così ti chiedono un riscatto sul PC per una bolletta Enel.

Il Web è disseminato di esperienze di truffe ai danni del consumatore e non passa giorno che non se ne scoprano di nuove. Questa truffa è una versione telematica del falso rappresentante dell’Enel che bussa alla tua porta.

Questa volta invece di bussare alla tua porta bussa nella mail e invece di rubarti i risparmi dal comodino ti blocca il PC e ti chiede un riscatto per sbloccarlo.

Ecco come funziona la truffa falsa bolletta.

Truffa falsa bolletta: blocco PC e riscatto

Spiega la Polizia Postale che sta seguendo le indagini, che questo fenomeno ha assunto dinamiche preoccupanti, per questo sia le autorità, sia le compagnie elettriche stanno cercando di informare la clientela in tutti i modi possibili.

La truffa falsa bolletta funziona così: sulla propria posta elettronica arriva una mail che apparentemente pare inviata da Enel Spa.

La bolletta invita il cliente a regolarizzare una presunta morosità.

Cliccando per effettuare il pagamento si viene indirizzati ad una pagina diversa che richiede di inserire i propri dati o di scaricare file allegati. In seguito alla procedura il PC viene bloccato e solo a seguito di un pagamento si può ottenere lo sblocco.

Truffa false bollette enel: come difendersi?

Le autorità e le compagnie raccomandano a chi dovesse ricevere nei prossimi giorni tale mail, di non aprirla e di contattare per chiarimenti la società di energia di competenza (avete i numeri verdi nell’ultimo paragrafo).

Aggiungiamo che per sapere se una pagina di pagamento è sicura, spesso è sufficiente controllare che nell’indirizzo sia presente “https” e non il classico http. Tuttavia si ha notizie di pagine tecnicamente sicure che pure riportano su pagamenti illeciti, dunque la prima cosa da tenere in considerazione è che nessuna compagnia, nessuna azienda, richiede il pagamento via web e men che meno via mail.

Truffa bolletta: cosa fare se si ha il PC bloccato

Se sono riusciti a bloccare il vostro PC, allora non vi resta altro da fare che informare le autorità fornendo tutti i dettagli a vostra disposizione. Tenete presente che potrete comunque recuperare la mail di riferimento dal server, anche da un altro PC, quella sarà la fonte principale da dare alla polizia perché la cosa venga risolta nel migliore dei modi.

Per qualsiasi dubbio ci sono a disposizione i due numeri verdi: 800 900 800 per Enel Spa, e 800 900 860 per Enel Energia, che saranno a disposizione per qualsiasi problematica o per controllare le vostre eventuali effettive morosità.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube