Business | Articoli

Aumento canone Telepass: illegittimo

25 Ottobre 2016 | Autore:
Aumento canone Telepass: illegittimo

Giudicato illegittimo l’aumento del canone Telepass. Multa e conseguenze per gli iscritti.

Telepass, nel non comunicare agli utenti l’aumento del canone, ha violato le regole della concorrenza, generando al contempo un danno agli iscritti.
Questi i motivi della forte multa comminata all’azienda. Ecco le conseguenze.

Telepass aumenta il canone, ma è illegittimo

Il costo del canone Telepass è aumentato negli ultimi mesi, ma questo aumento, non essendo stato opportunamente comunicato agli utenti, è stato considerato illegittimo e dunque passibile di multa.

Il canone, in particolare, è stato aumentato per gli utenti Premium e Premium Extra.

A fronte dell’attivazione di nuovi servizi (il soccorso sull’intera viabilità stradale), Telepass aveva difatti aumentato il costo mensile del servizio dal 1° gennaio 2017.

Il canone mensile era stato disposto per il nuovo anno da 0,78 euro (aggiuntivi rispetto al costo del Telepass standard) a 1,50 euro mensili. Questo incremento (pari quasi al 100% del costo originario dell’opzione), è stato giudicato illegittimo perchè non opportunamente comunicato agli utenti e non seguito da un’opzione di “opt-in” ovvero di adesione espressa dei clienti al nuovo servizio.

Il canone insomma era stato aumentato presupponendo una tacita adesione, salvo prevedere per gli utenti la possibilità di formalizzare entro i successivi 60 giorni il cosiddetto “opt out” ovvero dalla possibilità da parte del cliente di recedere dall’opzione.

Tanto non è bastato a salvare Telepass dalla multa.

Multa Telepass: cosa cambia

La determina con la quale l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha comminato ad Autostrade per l’Italia SPA – proprietaria dal 2016 del marchio Telepass una sanzione di 200mila euro, contiene anche l’acquisizione di un impegno da parte di Telepass di permettere agli utenti di scegliere in maniera consapevole se aderire al nuovo servizio o meno. Proprio in ragione di tale impegno, difatti, la sanzione è stata in qualche modo mitigata nell’importo totale.

La scelta avverrà nel mese di Dicembre, dunque occhio alle comunicazioni provenienti dall’azienda, se non vorrete vedere raddoppiato il vostro canone annuo.



2 Commenti

  1. Out in, out out… Sarebbe ‘opt in’ e ‘opt out’, no? A parte questo, bene di averlo segnalato. Se la differenza per l’individuo è trascurabile, per una azienda avendo tanti veicoli in giro è diverso. E per Telepass il guadagno considerevole.

    1. Grazie bruno,
      sì naturalmente opt in e opt out, appena corretto, continui a seguirci con questa attenzione,
      a presto

      La redazione LLpT Business

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube