HOME Articoli

Lo sai che? Modifica delle tabelle millesimali: basta la maggioranza qualificata

Lo sai che? Pubblicato il 24 agosto 2012

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 24 agosto 2012

Per la  modifica delle tabelle millesimali è sufficiente la maggioranza qualificata e non l’unanimità dei condomini.

Per l’approvazione o la modifica delle tabelle millesimali non è necessaria l’unanimità dei condomini, ma è sufficiente la maggioranza qualificata prevista dall’art. 1136, comma 2 c.c. ossia:

– per la validità della costituzione dell’assemblea è necessaria la presenza di tanti condomini che rappresentino i due terzi del valore dell’intero edificio e i due terzi dei partecipanti al condominio.

– per la validità del voto è poi necessario un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell’edificio.

Lo ha stabilito la Cassazione a Sezioni Unite [1], modificando un consolidato orientamento precedente che invece richiedeva l’unanimità dei condomini.

La stessa regola vale anche per le modifiche e/o l’approvazione del regolamento di condominio.

Diverse maggioranze possono però essere previste nel regolamento condominiale a carattere contrattuale.

I valori dei millesimi possono essere corretti, anche nell’interesse di un solo condomino, se sussistono due condizioni:

1) se risulta che sono conseguenza di un errore

2) oppure se è notevolmente alterato il rapporto originario tra tali valori in conseguenza di mutate condizioni di una parte dell’edificio, sopraelevazione di nuovi piani, espropriazione parziale o innovazioni di vasta portata.

In caso di mancato accordo in assemblea sulla revisione delle tabelle, è facoltà di ogni condomino agire in giudizio per richiederne la rettifica al Tribunale. Il giudice nominerà una consulente tecnico d’ufficio per valutare se sussistono i lamentati errori, per poi procedere d’imperio alla modifica.

 

 

note

[1] Cass. sent. n. 28477 del 9 agosto 2010.

[2] Cass. sent. n. 3001/2010.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI