Diritto e Fisco | Articoli

Cosa fare se il corriere smarrisce il mio pacco?

6 Gennaio 2017 | Autore:
Cosa fare se il corriere smarrisce il mio pacco?

Può accadere di aver spedito un pacco o di attenderne uno ma che non arrivi nei tempi previsti. Ecco come muoversi nel caso in cui la compagnia di spedizioni perda il nostro pacco.

Tutti ci auguriamo che non accada, ma non sono certo rari i casi in cui il pacco che abbiamo spedito, o che stiamo aspettando, non arrivi, anche dopo giorni e settimane di attesa. A questo punto, non ci resta che andare sul sito della compagnia di spedizioni cui ci siamo rivolti, controllare il tracking (termine con cui si indica la tracciabilità di una spedizione), scoprendo – magari – che è fermo da giorni allo stesso passaggio o, addirittura, che è stato consegnato. L’ansia sale mentre la pazienza cala inesorabilmente: cornetta alla mano, chiamiamo il servizio clienti che, la maggior parte delle volte, basandosi sugli stessi dati di tracking che noi vediamo, non è in grado di fornirci alcuna spiegazione utile. E allora, prendiamo consapevolezza, per dirla con una battuta, che propria la compagnia di spedizioni, “ci ha fatto il pacco”.

Cosa si può fare? Bisogna contattare il corriere e aprire una pratica di reclamo. Vediamo come.

Pacco smarrito: come fare reclamo?

Per poter inoltrare un reclamo o una segnalazione di smarrimento pacco serve, per prima cosa, il codice identificativo della spedizione “incriminata”, tenendo a portata di mano anche i riferimenti del mittente e del destinatario (nome, cognome, indirizzo, numero di telefono).

Molti corrieri vi chiederanno ulteriori dati:

  • descrizione del pacco: in pratica, vorranno sapere come era fatto esternamente. Ciò in quanto, probabilmente, sarà necessaria una ricerca manuale, per cui ogni dettaglio che può aiutare a trovare il vostro pacco è importante;
  • contenuto del pacco.

Occorre, ad ogni modo, tenere presente che le procedure di reclamo variano a seconda dei singoli corrieri. Alcuni, ad esempio, gestiscono situazioni di tal genere a livello locale: significa che dovete contattare la filiale che ha gestito il ritiro della spedizione, comunicare che la consegna non è avvenuta e chiedere dove è finito il vostro pacco. Altri, invece, consentono di aprire una pratica online utilizzando un apposito modulo contatti; altri ancora mettono a disposizione un numero di telefono a cui rivolgersi per assistenza.

Attenzione ai tempi: il reclamo si può presentare dal giorno lavorativo successivo al termine previsto per il recapito (che varia a seconda del prodotto postale scelto) e non oltre i tre mesi dalla data di spedizione. In caso di danneggiamento o manomissione di un pacco assicurato (vi si ricorre quando il suo contenuto è di un certo valore), il reclamo va presentato entro 15 giorni dalla consegna, tenendo a disposizione involucro e contenuto.

Pacco smarrito: si può chiedere il rimborso?

Poste Italiane, ex monopolista di Stato per quanto riguarda il settore delle spedizioni postali, è ancora oggi leader indiscusso nel mercato. Nel caso di un pacco smarrito, l’utente può presentare un reclamo chiedendo il rimborso da parte sua. Il modello si può scaricare direttamente dal sito delle Poste, una volta che si è entrati nella sezione “Contattaci”. Si può inviare direttamente online oppure stamparla e consegnarla a un ufficio postale o spedendola alla Casella postale 160, 00144 Roma. Per chi lo preferisce, ci si può rivolgere al numero verde 803.160.

Il rimborso – che viene corrisposto entro 40 giorni lavorativi – può avvenire con assegno postale (ritirabile presso qualunque ufficio postale) e con accredito su conto Bancoposta, se si è un correntista delle Poste (per un approfondimento su questo aspetto, si può leggere Se il pacco non arriva a destinazione o è danneggiato).

La regola del rimborso vale anche nel caso di smarrimento, danneggiamento o ritardo nella consegna ad opera di corrieri privati. Vediamo qualche esempio:

  • Bartolini: in caso di perdita o danneggiamento di spedizioni non assicurate, il rimborso è pari a 1 euro per ogni kg di peso lordo della merce, a meno che non si riesca a dimostrare che la perdita o il danneggiamento sono stati determinati da dolo o colpa grave del vettore o dei suoi dipendenti. Se, invece, si tratta di spedizioni assicurate il risarcimento viene calcolato entro i limiti dell’importo assicurato;
  • Dhl: se si tratta di un trasporto nazionale via terra, la compagnia rimborsa il minor importo tra il valore della merce e 1 euro al kg (fino a un massimo di 30 euro). In caso di trasporti nazionali via aerea, invece, il minor importo tra il valore della merce e 20 euro al kg (fino a un massimo di 30 euro). In caso di trasporti internazionali via terra verrà rimborsato il minor importo tra il valore della merce e 10 euro al kg (massimo 80 euro). Nell’ipotesi di trasporti internazionali via aerea, il rimborso è pari al minor importo tra il valore della merce e 20 euro al kg (massimo 80 euro);
  • Tnt: in caso di trasporto nazionale per perdita, danneggiamento o ritardo viene rimborsato 1 euro per ogni kg di merce; invece, se si tratta di trasporto internazionale via terra per smarrimento o danneggiamento vengono rimborsati 10 euro per ogni kg di merce. Se la spedizione fa ritardo il rimborso riguarda l’importo pagato per la spedizione. In caso di trasporto internazionale via aerea per danneggiamento, smarrimento o ritardo vengono rimborsati 20 euro per ogni kg di merce.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

17 Commenti

  1. BRT non solo ha smarrito ben 9 enormi scatoloni su 12, ma ha pensato bene di “abbandonare” la documentazione d’accompagnamento presso un’altra azineda del tutto ignare e scollegata dal mittente e destinatario. Vergogna, mai più spediremo con BRT! La peggior esperienza.

  2. ma chi ha fatto questa legge? cioè un euro per ogni kg. forse vale per i camion carichi di pomodori, ma non per le spedizioni.
    nexive mi ha perso il pacco e vuole rimborsarmi un euro. vergogna!!!
    ma dov’è la tutela del cittadino? io intanto ho dovuto rimetterci una nuova spedizione perchè chi compra su ebay è sempre tutelato. inammissibile veramente. uno schifo.

    1. a me Bartolini ha prelevato un pacco, non dato alcuna ricevuta e mandato in un posto che non conosce smarrendolo, era un reso che dovevo fare ad un venditore e ho perso la bellezza di 70 euro perchè loro se ne lavano le mani. ASSURDO!!”! …E allora per cosa paghiamo l’ assicurazione del pacco???

  3. FANNO TUTTI SCHIFO! BISOGNEREBBE INTERROMPERE L’UTILIZZO DEI CORRIERI; SOPRATTUTTO UPS UNA VERGOGNA!

    1. pienamento concorde con te, ritengo Ups il peggiore in assoluto, mai che ti diano un informazione utile, rimandano sempre le responsabilita ad altri, a momenti danno la colpa a me che aspetto il pacco… incredibile!! ma per i cittadini non cè proprio nessuna protezione da questi ladri ?

  4. Il peggiore è senza dubbio SDA: perde pacchi oppure, come è capitato a me tempo fa, il corriere si è tenuto il mio pacco e quando sono andata in SDA a protestare, mi è stato risposto che il corriere era stato licenziato. Per fortuna la ditta che mi ha spedito è seria ed ha provveduto immediatamente a spedirmene un altro, ma per SDA era tutto finito così

    1. Brutta esperienza anche la mia con PACCOFACILE che si avvale di SDA …. hanno smarrito la mia spedizione e mi propongono 5 euro di rimborso .. quando per la sola spedizione ne ho spesi di piu’ …. mi domando come tu abia fatto a sapere che il corriere era stato licenziato … perchè è il sospetto che ho avuto anche io per la mia spedizione ! auguro il peggio a SDA e Paccofacile !

      1. Paccofacile non è un corriere ma uno spedizioniere, cioè uno che prenota al posto tuo la spedizione con un corriere, tipo SDA.
        Paccofacile comunque, anche vedendo le recensioni che si trovano in rete, è in assoluto uno dei peggiori in termini di assistenza al cliente.
        Io consiglio sempre di spedire direttamente dai siti dei corrieri come per esempio ioinvio.it che è di SDA e funziona bene.

  5. io domando dove finito il mio pacco e loro rispondono stiamo provvedendo le faremo sapere ,mentre io controllando il traker vedo ke sta in inghilterra invece che in germania ma come e possibile non ho parole sono in attesa ma vorrei fare qualcosa per essere risarcita chiedo consiglio a voi….. corriere tnt mi ha fatto sto bel pacco.
    delusa.

    1. Il codice del consumo detta una disciplina specifica in ordine alla consegna di beni acquistati sul web; precisando, sin da subito, che la consegna si intende perfezionata nel momento in cui l’acquirente entra nella disponibilità materiale o ha il controllo del bene acquistato e dunque, ha accesso ad esso come legittimo proprietario, potendone disporre liberamente ivi compresa la facoltà di rivenderlo. Si tratta di una novità assoluta, posto che la precedente disciplina non regolamentava affatto tale aspetto, affidandosi piuttosto alle regole generali dettate in materia di contratti a distanza. Sennonché oggi, è la legge a stabilire che il venditore, una volta registrato l’ordine e ricevuto il pagamento ha, salvo diversi accordi, 30 giorni di tempo per consegnare la merce. La norma predilige la libera contrattazione tra le parti riguardo ai tempi per la consegna. La ragione è quella di consentire al consumatore di ricevere il prodotto acquistato nel minor tempo possibile o comunque, nel termine più confacente con le proprie esigenze.
      Scaduto tale termine o quello perentorio di 30 giorni, il consumatore, che ancora non ha ricevuto l’oggetto, ha la possibilità di sollecitare il venditore a provvedere alla consegna entro un termine supplementare, inviando, al suo indirizzo, una lettera raccomandata con avviso di ricevimento a titolo di messa in mora.Attenzione perché non esiste alcun obbligo in capo al consumatore di concedere al venditore un termine supplementare per la consegna. Tale obbligo sorge soltanto qualora esso risulti “appropriato alle circostanze”. Si pensi all’ipotesi di merci che il venditore confeziona ad hoc o acquista appositamente per quella specifica operazione di vendita, ovvero si tratti di beni che se non consegnati, non potrebbero più essere rivenduti o riutilizzati dal professionista, con danno per quest’ultimo. Allo stesso modo, il consumatore ha diritto di risolvere immediatamente il contratto senza concedere un ulteriore termine per l’adempimento, ove il termine per la consegna debba intendersi come essenziale, posto che si tratti di un bene destinato ad un utilizzo e per un’occasione specifica e irripetibile (si pensi ad esempio all’acquisto di un abito da sposa per le nozze fissate ad una certa data) o ancora, nel caso in cui sia il venditore stesso a rifiutarsi (espressamente) di consegnare il bene, in tale ipotesi la concessione di un ulteriore termine a supplemento sarebbe totalmente priva di senso. Tra le azioni a tutela del consumatore “insoddisfatto”, vi è la possibilità per quest’ultimo di chiedere lo scioglimento del rapporto contrattuale. Così facendo le parti non saranno più obbligate tra loro e la parte inadempiente sarà tenuta a restituire per intero, la prestazione già eseguita dalla controparte. Per maggiori informazioni, leggi il nostro articolo Acquisto su Internet: se non arriva la merce che fare? https://www.laleggepertutti.it/247438_acquisto-su-internet-se-non-arriva-la-merce-che-fare

  6. La Tre mi invia un pacco contenente modem, smarrito da TNT. Successivamente, per insoddisfazione del servizio, rimando il modem alla Tre nel tempo utile per usufruire del diritto di recesso. Risultato, smarrito da TNT.
    Ora devo pagare alla Tre un abbonamento per 30 mesi di cui non posso neanche usufruirne il servizio….
    Per me i dipendenti dei corrieri (sapendo la provenienza e/o la destinazione della merce) fanno sparire la merce!

  7. In questi giorni DHL mi ha smarrito un pacco del valore di 2000 € circa e la solfa è sempre la stessa denunciata da tutti: “Non troviamo il pacco quindi chiudiamo la pratica e rimborsiamo 30 € oltre a non addebitare il costo del trasporto” !!!!!! Ci mancherebbe altro che mi addebitassero anche il trasporto!
    Penso che debbano essere i trasportatori ad assicurare la merce che gli viene assegnata al fine di proteggersi nel caso di smarrimento e non il contrario!

    1. Ti suggeriamo la lettura dei nostri articoli:
      -Se il pacco non arriva a destinazione o è danneggiato https://www.laleggepertutti.it/54735_se-il-pacco-non-arriva-a-destinazione-o-e-danneggiato
      -Spedizione persa: come fare reclamo al corriere https://www.laleggepertutti.it/433916_spedizione-persa-come-fare-reclamo-al-corriere
      -Se la spedizione non arriva il corriere deve risarcire? https://www.laleggepertutti.it/218433_se-la-spedizione-non-arriva-il-corriere-deve-risarcire

  8. Ho spedito una latta di 25 Kg di olio di ulivo con la SDA, dopo 23 giorni mi telefona la ditta a qui ho affidato il pacco dicendomi che a latta e ritornata al mittente, ma vuota, ho fatto reclamo alla SDA , chiedendo € 200,00 del valore dell’olio, perche tanto lo pagato, l’SDA subito mi mando una email- dicendo che anno ricevuto il mio reclamo e mi chiameranno entro 48 ore.
    me lo pagano? non lo so, ma anche mettendo un’avvocato ho letto che al massimo mi darebbero solo € 1 al kg. perche non era assicurata, io sono veramente rammaricato perche io sono rimasto senza olio buono, . non spediro piu nulla con la compagnia SDA, andro’ alla posta.

    1. Ti consigliamo la lettura dei seguenti articoli:
      -Spedizione persa: come fare reclamo al corriere https://www.laleggepertutti.it/433916_spedizione-persa-come-fare-reclamo-al-corriere
      -Se la spedizione non arriva il corriere deve risarcire? https://www.laleggepertutti.it/218433_se-la-spedizione-non-arriva-il-corriere-deve-risarcire
      -Spedizione pacco: che succede in caso di rapina? https://www.laleggepertutti.it/164114_spedizione-pacco-che-succede-in-caso-di-rapina
      -Se il pacco non arriva a destinazione o è danneggiato https://www.laleggepertutti.it/54735_se-il-pacco-non-arriva-a-destinazione-o-e-danneggiato

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube