Business | Articoli

Bancari in esubero: pensione anticipata, ecco le risorse

28 Ottobre 2016
Bancari in esubero: pensione anticipata, ecco le risorse

Confermate le risorse nella manovra per il prepensionamento dei bancari, ecco entro quando potranno andare in pensione.

Bancari in pensione anticipata, ecco le risorse della legge di stabilità 2017.

Il settore bancario è tra quelli che maggiormente risente dell’esigenza di ricambio generazionale e per il quale di conseguenza il tema del prepensionamento del personale è maggiormente rilevante.

Nella legge di stabilità 2017 è stata confermata la possibilità di sostenere questo percorso attraverso lo stanziamento di risorse dedicate.

Bancari, facilitato il prepensionamento

Il prepensionamento nel settore bancario sarà sostenuto dallo stato – così come succederà anche per altri gruppi di imprese sinora sostenuti solo dai fondi di solidarietà del settore.

Questo quanto si legge nella prima bozza di legge di stabilità.

Non solo settore bancario, finanziati i fondi di solidarietà

Le risorse dovrebbero arrivare a circa 650milioni di euro nei prossimi 5 anni. Tali fondi saranno destinati ad “imprese e gruppi di imprese”, saranno difatti destinati ad integrare le somme erogate dai vari fondo di solidarietà settoriali, per favorire le uscite entro un limite massimo complessivo di 25mila dipendenti nel triennio 2017-2019.

Perchè l’intervento favorisce i bancari

Nonostante come detto l’intervento sia rivolto ad “imprese o gruppi di imprese” dunque a tutte quelle situazioni in cui intervengono i fondi di solidarietà, è verosimile che il settore bancario sia tra i settori più sensibili al tema. Questo per alcuni motivi semplici:

  • si tratta di un settore molto interessato dalle fusioni, e per il quale dunque gli esuberi sono la regola e non l’eccezione;
  • si tratta di un settore in rapida evoluzione, per il quale il ricambio generazionale è un’esigenza assoluta per restare sul mercato;
  • si tratta di un settore molto influenzato dalla volatilità dei mercati.

Circa 50mila sono le uscite anticipate previste nei prossimi tre anni nel settore. Da qui l’intervento del Governo che ha accolto le richieste dei sindacati di categoria, soprattutto la FABI, per scongiurare licenziamenti collettivi del personale in esubero.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube