Business | Articoli

Bonus Alternanza: assunzione per 30mila giovani

31 Ottobre 2016 | Autore:
Bonus Alternanza: assunzione per 30mila giovani

L’assunzione degli studenti che si formano in azienda è agevolata: ecco i dettagli sul bonus alternanza, decontribuzione totale per tre anni.

I numeri delle stime parlano di quasi 10mila gionvani nel primo anno e quasi 19mila nel secondo anno, questa difatti la disponibilità dei posti finanziabili da incentivo per il 2017 e il 2018, con riferimento al cosiddetto “Bonus Alternanza” dove per “alternanza” si intende l'”alternanza scuola lavoro” cuore del sistema duale che vede i ragazzi completare il proprio ciclo di studi presso le imprese.

Bonus alternanza, come funziona

Ne abbiamo parlato qualche giorno fa, il bonus per le assunzioni, ridotto nell’importo e nella portata territoriale, si concretizzerà nel 2017 soprattutto nella possibilità di assumere giovani che abbiano fatto nella nostra azienda un’esperienza formativa precedente (leggi Scuola-Lavoro: assunzioni con sgravio fiscale).

Dal prossimo 1° gennaio (fino al 31 dicembre 2018) ai datori di lavoro privati che assumono con contratto di lavoro a tempo indeterminato, o con contratto di apprendistato i giovani che abbiano svolto presso la loro azienda percorsi di alternanza scuola-lavoro è riconosciuto per un periodo massimo di trentasei mesi uno sgravio totale dei contributi.

Quando si può usufruire del bonus?

Il bonus concesso alle imprese che assumono i giovani che hanno fatto un’esperienza presso la loro azienda, come detto, ma l’assunzione deve avvenire entro i 6 mesi dal conseguimento del titolo di studio relativo.

A quanto ammonta il bonus alternanza?

Il bonus riconosciuto ammonta ad un massimo annuo di 3.250 euro (con esclusione dei premi e contributi dovuti all’Inail). PErchè il bonus sia operativo è necessario però che l’assunzione avvenga con un contratto stabile, dunque a tempo indeterminato o attraverso apprendistato.

Bonus Alternanza: dotazione finanziaria

Come detto assunzioni dovranno avvenire entro sei mesi dal conseguimento del titolo di studio, dunque prenderà il via da un punto di vista operativo a partire dal mese di giugno – luglio).

Il beneficio contributivo è riconosciuto nel limite massimo di 7,4 milioni di euro per il 2017, per 40,8 milioni di euro per il 2018, e per 86,9 milioni per il 2019 e a 84 milioni per il 2020. Nel 20121 si attesterà su 50,7 milioni per il 2021, mentre per il 2022 scenderà a 4,3 milioni.

Bonus alternanza: si punta a ridurre la disoccupazione post-studio

Dal governo dichiarano l’obiettivo della misura che peraltro è sufficientemente chiaro, “L’obiettivo è quello di rendere il contratto stabile il principale canale di entrata dei giovani nel mercato del lavoro – sottolinea Leonardi,s consigliere economico della Presidenza – attraverso lo stage curriculare per gli studenti degli istituti professionali e gli universitari“. Un intervento potenzialmente importante per riportare il nostro Paese in linea con gli standard europei, il tempo medio per trovare un posto di lavoro dopo il diploma in Italia è difatti di 13,9 mesi, mentre la media europea è a 8,5 mesi.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube