Diritto e Fisco | Articoli

Magliette con frasi simpatiche: non c’è contraffazione

27 Agosto 2012 | Autore:
Magliette con frasi simpatiche: non c’è contraffazione

T-shirt con marchi noti e frasi simpatiche: non c’è contraffazione perché non si inducono i consumatori a credere che si tratti di prodotti originali.

Vendere t-shirt con frasi uguali a quelle apposte sui propri prodotti da altre società commerciali non costituisce contraffazione [1].

È il pensiero recentemente espresso dalla Corte di Cassazione [2]. Secondo i giudici, infatti, per aversi contraffazione è necessario riprodurre proprio i marchi o i segni distintivi (intesi come nomi e/o figure) di altra azienda, ma non le semplici frasi ad essi accostati. Per indurre in errore i consumatori, infatti, è necessaria la riproduzione del segno distintivo e non già dei semplici motivi estetico-creativi: questi ultimi, infatti, non servono a indentificare il produttore del bene e, pertanto, non potrebbero mai trarre in inganno il pubblico sull’origine del bene.

A tutto voler concedere, una condotta del genere può configurare atti di concorrenza sleale o altri illeciti civilistici

 

 


note

[1] Art. 517 – Vendita di prodotti industriali con segni mendaci: “Chiunque pone in vendita o mette altrimenti in circolazione opere dell’ingegno o prodotti industriali, con nomi, marchi o segni distintivi nazionali o esteri, atti a indurre in inganno il compratore sull’origine, provenienza o qualità dell’opera o del prodotto, è punito, se il fatto non è preveduto come reato da altra disposizione di legge, con la reclusione fino a due anni e con la multa fino a ventimila euro”.

[2] Cass. sent. n. 29410 del 6 luglio 2012.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube