Diritto e Fisco | Articoli

Impugnazione CTR: sì a Cassazione e revocazione insieme

9 Gennaio 2017
Impugnazione CTR: sì a Cassazione e revocazione insieme

È possibile proporre contemporaneamente il ricorso per cassazione e il ricorso per revocazione contro una sentenza di appello della Commissione Tributaria Regionale.

Contro una sentenza della Commissione Tributaria Regionale (secondo grado) la parte soccombente può proporre contemporaneamente sia il ricorso per Cassazione, sia il ricorso per revocazione. Si tratta, infatti, di due mezzi di impugnazione con funzioni diverse, che possono procedere in parallelo. Difatti:

  • il ricorso per Cassazione si basa su errore di diritto o vizio di motivazione;
  • il ricorso per revocazione, invece, si basa su un errore sul fatto.

È quanto chiarito dalla Commissione tributaria Regionale della Puglia con una recente sentenza [1].

È quindi ammissibile che, sulla stessa sentenza, penda il ricorso per revocazione e anche il ricorso per Cassazione, nel presupposto che i due giudizi hanno piena autonomia e, in quanto tali, sono fondati su presupposti diversi. Infatti, sia il ricorso per Cassazione che quello per revocazione costituiscono mezzi di impugnazione della sentenza a critica vincolata, esperibili nelle sole ipotesi tassativamente previste dalle norme di legge.

La revocazione può essere utilizzata per eccepire i vizi attinenti al merito della controversia, mentre il ricorso per Cassazione riguarda questioni attinenti alla violazione o falsa applicazione di norme processuali o sostanziali (errores in procedendo ed errores in iudicando).


note

[1] CTP Puglia sent. n. 2081/13/2016.

Autore immagine: 123rf com


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube