HOME Articoli

Lo sai che? Si può rescindere un contratto prima della scadenza?

Lo sai che? Pubblicato il 25 gennaio 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 25 gennaio 2017

Ho sottoscritto con un’agenzia immobiliare un contratto per vendita di immobile. Tale contratto scade a breve. Non avendo avuto nessuna visita vorrei rescinderlo. Come posso fare?

 

Per rispondere al nostro lettore occorre guardare le clausole contenute nel contratto stipulato con l’agenzia immobiliare.

Infatti, la facoltà di recedere dal contratto non è prevista direttamente dalla legge ed è lasciata alla libera determinazione delle parti che possono inserirla nel contratto, ma possono anche non prevederla affatto.

Nei contratti come quello di cui si tratta la facoltà di recedere non è affatto prevista oppure, se prevista, essa è di frequente accompagnata dalla previsione di una penale a carico del soggetto recedente.

Occorre, quindi, verificare se ed in quali termini nel contratto da stipulato con l’agenzia sia stata o meno prevista la facoltà di recesso.

Se tale facoltà non è stata inserita in contratto, per il lettore sarà impossibile recedere prima della sua scadenza naturale.

Per completezza, occorre dire che:

1) la facoltà di recesso che la legge stessa attribuisce al consumatore (più correttamente dovrebbe chiamarsi “diritto di ripensamento”) può essere esercitata soltanto entro il termine di quattordici giorni dalla sottoscrizione del contratto ed unicamente nell’ipotesi in cui lo stesso sia stato concluso fuori dai locali commerciali in cui il professionista (l’agenzia nel nostro caso) esercita la sua attività;

2) cosa diversa dalla facoltà di recesso è la contestazione di eventuali inadempienze che il mediatore avesse commesso durante lo svolgimento del suo incarico: avendone le prove, questo tipo di contestazione può condurre alla richiesta di risoluzione del contratto per inadempimento che, però, potrebbe richiedere anche diversi anni se portata dinanzi ad un magistrato.

Infine, si può consigliare al nostro lettore di verificare se è prevista nel contratto la clausola di tacito rinnovo dello stesso: se tale clausola fosse prevista si dovrà disdire, nelle forme previste dallo stesso, il contratto medesimo (di solito, se esistente, la clausola prevede un termine massimo entro cui la disdetta deve pervenire all’agenzia).

 Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Angelo Forte


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI